breaking news

L’AMIANTO, “KILLER SILENZIOSO”. MOBILITAZIONE CONTRO L’AMPLIAMENTO DELLA DISCARICA DI CONTRADA BAGALI

25 Febbraio 2012 | by Redazione Webmarte
L’AMIANTO, “KILLER SILENZIOSO”. MOBILITAZIONE CONTRO L’AMPLIAMENTO DELLA DISCARICA DI CONTRADA BAGALI
Attualità
0

 Suscita grande disapprovazione tra gli abitanti,  la notizia di un progetto di ampliamento della discarica di contrada Bagali, situata nel territorio del comune di Melilli,  per il contenimento delle fibre di amianto. Ciò  rappresenta un’emergenza sanitaria drammatica. Dopo la storica sentenza di Torino sull’amianto non è più possibile trattare con “leggerezza” una simile questione. L’amianto, “killer silenzioso”, è ritenuto il responsabile della morte  di operai e cittadini.
 “Questa sentenza, dopo quella della Tyssen, – affermano all’unisono i componenti del “Movimento Difesa del Cittadino”- mette anche in evidenza che la giustizia italiana comincia a dare concreti segnali a favore della difesa dei cittadini. Nel suo complesso, mette in evidenza un paese che cresce e che vuole risolvere i propri problemi sanitari e ambientali. La politica del rifiuto del confronto e del dialogo con la gente – continuano- è però una politica che non paga e lo sanno bene a Melilli, visto che da molti anni la gente chiede una serie ed incisiva politica a favore dell’ambiente e della salute ed invece si propongono nuove realizzazioni di centri di stoccaggio di amianto”.
“Tolleranza zero. C’è e ci sarà sempre la tolleranza zero verso coloro che, per guadagni facili o perché legati con chi organizza traffico in modo illecito di rifiuti. Vogliamo sensibilizzare la popolazione sui rischi dell’amianto. Senza la partecipazione diretta dei cittadini – concludono- non ci può essere la tutela della salute e dell’ambiente. La mobilitazione deve essere generale per impedire la realizzazione della discarica.
Continuare a fare le discariche vuol dire non risolvere il problema perché l’amianto non viene eliminato, anzi continuerà  ad essere un pericolo per la salute e per l’ambiente”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com