breaking news

L’AMMINISTRAZIONE RIZZA OPERA IN COMPLETA DISARMONIA CON IL CONSIGLIO

3 Dicembre 2011 | by Redazione Webmarte
L’AMMINISTRAZIONE RIZZA OPERA IN COMPLETA DISARMONIA CON IL CONSIGLIO
Politica
0

Discrepanze incolmabili, divergenze programmatiche che vedono l’altalenarsi di azioni da parte dell’amministrazione subito dopo riprese dal Consiglio, in un susseguirsi di accuse che non lasciano nulla  all’immaginazione. Al Consiglio comunale, che si è svolto giovedì 1 dicembre, lo “scollamento” tra l’attività dell’amministrazione ed il lavoro del Civico Consesso si è manifestato in tutta la sua gravità. Dialogo assente, per una situazione di impasse che frena l’attività programmatica dell’Ente. Diserta ancora una volta l’aula il primo cittadino, con grande rammarico da parte dei consiglieri della “nuova maggioranza” che si sono trovati nuovamente a prelevare gli argomenti all’ordine del giorno, relativi alla relazione sull’azzeramento della giunta e nuova costituzione, e rinviarli alla successiva convocazione del Consiglio. Mancanza di confronto con il Consiglio da parte del sindaco che “schierando” il vicesindaco Parisi e gli attuali assessori, si comporta, a detta del consigliere Cavarra,  che scomoda addirittura il sommo poeta, come “Cerbero a difesa dell’Ade”. “L’amministrazione  – afferma il consigliere Cavarra – così facendo, opera in completa disarmonia con il Consiglio”. Approvato dopo lunghe discussioni il punto all’ordine del giorno relativo alla modifica del Regolamento per il servizio rivolto agli anziani ed ai soggetti diversamente abili. Le modifiche da apportare al regolamento – queste le parole del consigliere Gianni -, sono nate dopo attente riflessioni ed hanno la finalità primaria di creare le migliori condizioni possibili dato che sono rivolte agli anziani ad ai diversamente abili. E’ passato un principio – continua Gianni – le cooperative che hanno svolto la loro attività fino ad oggi, hanno lavorato bene, ma è necessario dare a tutti la possibilità di lavorare ed apportando le modifiche proposte in questa sede, tutto ciò sarà attuabile. Scelta non condivisa dall’assessore Pinnisi che afferma come abbassare il numero degli utenti per ogni cooperativa, potrebbe avere l’effetto di moltiplicare in maniera esponenziale  queste ultime, con la possibilità di far lievitare consequenzialmente la spesa. Approvata la modifica al regolamento,  addirittura con i voti dei “confusi”consiglieri vicini al sindaco Rizza, che dopo l’ennesima baruffa tra il vicesindaco Parisi e il Presidente Valenti, si sono allontanati dall’aula, costringendo il Presidente a chiudere i lavori e a  rinviare gli argomenti alla seduta successiva.

Silvana Baracchi      

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com