breaking news

Palermo| L’ANALISI DEL VUOTO di Alessandro Mascia

3 Novembre 2012 | by Redazione Webmarte
Palermo|  L’ANALISI DEL VUOTO di Alessandro Mascia
Politica
'
0

Rosario Crocetta è Presidente della Regione Sicilia. Ma non dei Siciliani. Non di tutti perlomeno. I sondaggi ci avevano azzeccato nel pronosticare un’astensione di massa. I risultati sono andati ben oltre. E così la maggior parte dei siciliani si sono fatti scegliere il governo. “Tanto cosa cambia?” è l’obiezione disarmante dei non votanti. Già, cosa cambierebbe se al posto di Crocetta ci fosse Musumeci o Cancellieri? 
L’analisi del voto è stata fatta, come di consueto, presto e bene. Ora è l’analisi del vuoto che ci interessa. Quel vuoto di risorse e di prospettive con cui dovrà fare i conti Crocetta. La carriera del nuovo governatore inizia nel segno della secchezza delle casse. Non un euro per pagare cassintegrati e precari. E le bocche di enti locali, servizi sociali, trasporto pubblico locale. Cose a cui ci si è assuefatti. Tanto da essere tentati di derubricarle dal rango di notizie. A preoccupare è il fatto che la Regione non potrà più attingere dai fondi Fas per foraggiare la spesa sanitaria. Tutti i denari dovrà scucirli dal portafoglio ordinario. Così come quelli per sostenere i migliaia di dipendenti forestali. Milioni di euro da sborsare, da distrarre da politiche di sviluppo e investimento, che diventano, così, pura utopia. Niente investimenti uguale niente lavoro. Gli edili hanno seccato la voce a furia di gridare la loro disperazione. Ora metteranno alla porta 40 mila lavoratori. 
Crocetta, attivisti 5 stelle e compagnia parlamentare, dovranno fronteggiare una delle stagioni più buie dell’economia regionale. Un vortice di tensioni sociali che non risparmierà neanche chi pensa di essere al riparo. Alessandro Mascia
Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com