breaking news

L’ANDROLOGO UN AMICO A SCUOLA: INFORMAZIONE E PREVENZIONE NELLE SCUOLE

19 Dicembre 2011 | by Redazione Webmarte
L’ANDROLOGO UN AMICO A SCUOLA: INFORMAZIONE E PREVENZIONE NELLE SCUOLE
Sanità
0

“L’andrologo, un amico a scuola” è il progetto di informazione e prevenzione andrologica promosso e redatto dagli andrologi del centro territoriale di Andrologia dell’Asp di Siracusa Franz Lanzafame ed Egidio Mignosa.
Il progetto, condiviso dal coordinamento sanitario territoriale diretto da Anselmo Madeddu e dall’Urp di cui è responsabile Lavinia Lo Curzio, è rivolto agli studenti delle quarte e quinte classi degli istituti d’istruzione secondaria di Siracusa e si snoda in due fasi: la prima fase, d’informazione, si propone di informare studenti e docenti sugli aspetti scientifici e culturali della sessualità maschile, della riproduzione umana, delle malattie sessualmente trasmesse, di quelle che determinano l’infertilità, della disfunzione erettile, dei danni da fumo di sigaretta e da sostanze di abuso sull’apparato riproduttivo. La seconda fase, di interazione, comprende lo screening delle patologie andrologiche caratteristiche dell’età tramite visite da effettuare agli studenti. Oltre alle conferenze già svoltesi al liceo scientifico “L. Einaudi” e all’istituto tecnico commerciale “A. Rizza”, i prossimi appuntamenti si terranno domani martedì 20 dicembre  all’istituto “F. Juvara”, il 10 gennaio al liceo artistico “A. Gagini” e il 13 gennaio all’istituto Nautico. Gli appuntamenti con i restanti istituti superiori sono in fase di definizione.
Il progetto, come sottolinea il direttore generale Franco Maniscalco – rientra tra le numerose iniziative promosse dall’Azienda sul fronte della prevenzione “poiché l’informazione e la sensibilizzazione, a partire dai giovani, è il primo passo per poter diagnosticare in tempo patologie che possono essere prevenute nelle manifestazioni più importanti che necessitano di interventi sanitari complessi”.
“Sono state parecchie le ragioni che ci hanno indotto a realizzare questa iniziativa – afferma il coordinatore del progetto Lanzafame – . La più importante è costituita dall’abolizione della visita di leva obbligatoria, causando l’inevitabile aumento delle patologie andrologiche che, non essendo più diagnosticate precocemente, giungono spesso all’osservazione degli andrologi quando le possibilità di intervento sono ridotte o esaurite a causa dei danni irreversibili e permanenti determinati dalle suddette patologie con il conseguente aumento dei costi per il sistema sanitario nazionale e di sofferenze per gli utenti”.
“Anche altre ragioni hanno motivato l’Asp di Siracusa e il centro territoriale di andrologia ad intervenire con questo progetto – esprime Mignosa – . Abbiamo riscontrato, ad esempio, come spesso i ragazzi siano poco informati su tematiche riguardanti la sessualità e la riproduzione e come il costante aumento del consumo di sostanze stupefacenti tra i giovani sia anche dovuto ad un crescente disagio sessuale e influisca in modo negativo sulla sfera sessuale e riproduttiva determinando danni spesso irreversibili. L’iniziativa parte dal capoluogo ma è nostra intenzione, a partire dal prossimo anno, estenderla anche agli altri comuni della provincia”.    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com