breaking news

L’ARIA RITORNA A FARSI PESANTE

L’ARIA RITORNA A FARSI PESANTE
Sindacale
0

“E’ stata mai davvero revocata alla MAXCOM, l’autorizzazione alle emissioni? O la MAXCOM ha sempre e comunque operato infischiandosene di quanto stabilito dal Comune di Augusta?”, questa la domanda che si è posto il Segretario Provinciale UGL-INTESA FP, Giuseppe Piccione. La problematica delle esalazioni e dei cattivi odori dovuti all’emissione nell’aria di idrocarburi e derivati, prodotti dal deposito costiero MAXCOM, in pieno centro abitato di Augusta e a poche decine di metri dal Comprensorio Pantano Danieli, si ripresenta. Quella che sembrava potesse essere la fine del problema, si è rivelato solo una tregua. E tra l’altro una tregua apparente. Ci troviamo davanti alla stessa situazione denunciata nella seconda metà del 2008 da questa Organizzazione Sindacale. Situazione per la quale, soprattutto in determinati momenti della giornata, i lavoratori sono ormai privi di lavorare a finestre aperte o addirittura di uscire, perché anziché una boccata d’aria sarebbe come prendere una “boccata di veleno”. Si tratta proprio di veleno, dovremmo tutti ricordare che all’epoca delle precedenti segnalazioni, fu riscontrata nell’aria circostante una massiccia concentrazione di idrogeno solforato. Le conseguenze le pagano, come al solito, i cittadini che vi abitano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com