breaking news

Lentini| Amministrative 2016. Dario Saggio ufficialmente in pista

11 Aprile 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Amministrative 2016. Dario Saggio ufficialmente in pista
Politica
'
0
Presentata ieri sera la candidatura. Centrodestra diviso. Avvocato penalista, 40 anni, è sostenuto dal movimento “Un passo avanti” e dalle liste “Noi con Salvini”, “Alleanza Leontina” e “I Pensionati”. Ma nei prossimi giorni la coalizione potrebbe ancora allargarsi.
Dario Saggio

Dario Saggio

In un affollatissimo salone di via Murganzio, è stata ufficialmente presentata ieri sera la candidatura a sindaco di Dario Saggio, avvocato penalista quarantenne, fratello dell’ex consigliere provinciale Francesco Saggio. Dopo le primarie del centrosinistra che hanno sancito la vittoria del vice sindaco uscente Andrea Zarbano, sale dunque a cinque il numero degli aspiranti alla carica di primo cittadino di Lentini, dopo i due mandati consecutivi di Alfio Mangiameli. A sostenere la candidatura di Dario Saggio il movimento “Un passo avanti” – associazione politica nata com’è noto all’interno di Forza Italia e che ha proprio in Francesco Saggio e in Costanza Castello i suoi maggiori referenti provinciali – e dalle liste “Noi con Salvini”, “Alleanza Leontina” e “I Pensionati”. Ma, assicurano sottovoce Dario Saggio e i suoi sostenitori, la coalizione è destinata a crescere. I prossimi giorni, infatti, potrebbero riservare clamorose sorprese in vista dell’importantissimo appuntamento elettorale del 5 e 6 giugno. Appuntamento al quale, sembra ormai evidente a tutti, il centrodestra lentinese si presenterà a ranghi sparsi. Il commissario provinciale di Forza Italia Edy Bandiera e l’ex ministra azzurra Stefania Prestigiacomo, così come il deputato regionale del Ncd Vincenzo Vinciullo e il presidente della Commissione regionale antimafia Nello Musumeci, sono manifestamente al fianco di Stefano Battiato. Ma il partito di Berlusconi è attraversato in questi mesi da una vivacissima dialettica interna che ha portato alla nascita di “Un passo avanti”, movimento che intende dare visibilità alle forze giovani del partito e che, sembra dopo settimane di confronti con altre forze dell’area moderata, ha puntato tutto su Saggio “rompendo” il fronte del centrodestra. «Ma la mia non è – si affretta a precisare l’avvocato Dario Saggio – una candidatura di rottura». L’incontro, moderato dal giornalista Salvatore Di Salvo, è stato aperto dall’intervento di Costanza Castello che ha sottolineato come “Un passo avanti” nasca senza padroni e come movimento civico già radicato in una trentina di comuni siciliani. Dopo la Castello, sono intervenuti il dottor Salvatore Chiarenza, che ha sottolineato come il movimento sia riuscito in poche settimane a raccogliere apprezzamenti e adesioni, l’avvocato Pierluigi Colletti per la lista “I Pensionati” e il dottor Alberto Di Mari per “Noi con Salvini”. Il coordinatore regionale di “Un passo avanti”, Francesco Coppa, esulta per la candidatura di Saggio e sui social scrive: «E poi c’è ancora chi riempie le sale per un progetto politico serio. “Un passo avanti” e Dario Saggio sono la migliore risposta alle dichiarazioni farneticanti di chi ha capito che, da deputato, è all’ultimo giro».

[embed_video id=78640]

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com