breaking news

Lentini| Camera del Lavoro, Zappulla replica a Bosco: “Siamo stati noi a chiedere il rinnovo del contratto di locazione”

7 Agosto 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Camera del Lavoro, Zappulla replica a Bosco: “Siamo stati noi a chiedere il rinnovo del contratto di locazione”
Politica
0
«Garbata e pacata precisazione» della segreteria provinciale della Cgil sulla vicenda del canone annuo di 30 euro pagato per l’affitto dei locali della Camera del Lavoro: «Il rinnovo del contratto di locazione è stato sollecitato dalla Cgil e già deliberato dalla giunta il 3 settembre 2015 con delibera n. 79. Fissato un canone annuo di 13.056,00 euro».
28040d33-a87d-4ec8-9820-d0195373fefb

Paolo Zappulla

«Siamo stati noi della Cgil a promuovere e a richiedere il rinnovo dello storico contratto di locazione dell’immobile che ospita la Camera del Lavoro di Lentini e il conseguente adeguamento del relativo canone, da stabilire sulla base di parametri oggettivi e soprattutto trasparenti previsti e ricavati dall’Osservatorio del mercato immobiliare». È il passaggio chiave della «garbata e pacata precisazione» della segreteria provinciale della Cgil di Siracusa in relazione alle dichiarazioni del sindaco Saverio Bosco secondo cui sarebbe stata l’amministrazione comunale a scoprire che la Camera del Lavoro occupa da decenni locali di proprietà comunale a fronte di un canone annuo di appena 30 euro. «In realtà – precisa il segretario generale della Cgil aretusea Paolo Zappulla – si tratta di un fatto ereditato dalla storia, simile a innumerevoli altri casi ampiamente noti in tutta Italia, ma che a Lentini può considerarsi ormai alle spalle e in fase di superamento». Zappulla ricorda, infatti, che il procedimento amministrativo per il rinnovo del contratto di locazione è stato sollecitato dalla stessa Cgil e già deliberato dalla giunta municipale il 3 settembre del 2015 con delibera numero 79, nella quale è stato fissato un canone annuo di 13.056,00 euro. «Il procedimento amministrativo – puntualizza ancora il segretario provinciale Paolo Zappulla – dovrebbe concludersi da un momento all’altro visto che ne abbiamo sollecitato la conclusione già nel primo incontro, da noi richiesto, avuto con il nuovo sindaco il 13 luglio scorso. 300x250 2loop 4k VideoRevolution progressivoSiamo stati noi – ricorda – a presentare un progetto di manutenzione ordinaria e straordinaria dell’intero immobile, già approvato dall’ufficio tecnico comunale, il cui costo sarebbe interamente anticipato dalla nostra organizzazione. Prima ancora della delibera di giunta del settembre dello scorso anno, ovvero il 13 marzo 2015, nelle more della definizione del nuovo canone di locazione, abbiamo proceduto, unilateralmente, a un primo bonifico di 1000 euro successivamente da conguagliare. Infine – conclude il segretario della Cgil – appena il nuovo sindaco si è insediato abbiamo chiesto noi un incontro ufficiale, svoltosi come detto il 13 luglio, nel corso del quale, dopo avere illustrato sinteticamente i temi sindacali su cui vogliamo confrontarci con la nuova amministrazione, ovvero sanità e solidarietà sociale, lago, strada Lentini-Ragusa e rotatoria Asi, abbiamo informato il nuovo sindaco della presenza del procedimento relativo al rinnovo del contratto di locazione e sollecitato un impegno personale per la sua definitiva conclusione».

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com