breaking news

Lentini| Consiglio comunale, via libera all’Osservatorio permanente sulla leucemia

2 Dicembre 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Consiglio comunale, via libera all’Osservatorio permanente sulla leucemia
Politica
0

Lunga seduta ieri sera nell’aula di via Galliano. Bocciata la mozione sull’azzeramento dei gettoni di presenza.

musicafestival_300x250Istituito un Osservatorio permanente. Riunitosi ieri sera nell’aula di via Galliano, il consiglio comunale ha votato – come ampiamente previsto – l’istituzione di un osservatorio permanente sul fenomeno dell’incremento esponenziale delle malattie oncologiche nel Lentinese e sulla tutela del territorio e dell’ambiente. Una sorta di organismo di controllo su tutto ciò che avviene e avverrà nel territorio, a salvaguardia dell’ambiente. Come si ricorderà, l’istituzione dell’osservatorio era stata proposta nelle scorse settimane dallo stesso assessore al Territorio e Ambiente, Santi Terranova, che ieri sera in aula ha ripercorso quanto accaduto in questi decenni a Lentini e spiegato le ragioni profonde che lo hanno spinto a proporre la creazione dell’organismo, ieri sera dunque istituito dall’aula e intitolato al dott. Francesco Cormaci. Via di fuga San Paolo. Votato favorevolmente all’unanimità anche l’acquisto di un terreno di proprietà privata necessario per l’allargamento dello svincolo fra la via San Paolo e la costruenda via di fuga.

“Question time del cittadino”. Nel corso della lunga seduta, il consiglio comunale ha discusso e votato due mozioni presentate entrambe dai consiglieri di minoranza, una da Maria Cunsolo del Movimento 5 Stelle sul “question time del cittadino”, l’altra dai consiglieri Francesca Reale, Gabriele Galatà e Giuseppe Santocono in ordine all’azzeramento del gettone di presenza per sostenere i bisogni di famiglie in difficoltà, sul terreno della quale si è consumato come previsto, dopo quello all’interno della commissione consiliare, un aspro scontro in aula tra amministrazione comunale e maggioranza da una parte e minoranza dall’altra. Strenuamente difesa dai firmatari, etichettata come populista da giunta e maggioranza, la mozione alla fine è stata bocciata. Favorevoli i soli tre consiglieri proponenti e la portavoce del M5s.

Le interrogazioni. All’ordine del giorno anche due interrogazioni, entrambe a firma dell’esponente del M5s Maria Cunsolo, una riguardante lo stato di sicurezza e salubrità del patrimonio edilizio scolastico, l’altra il danneggiamento di un  arco storico in pietra in via Carlo Rosselli, messo subito in sicurezza dopo l’incidente. Su entrambe le questioni l’amministrazione comunale ha fornito i chiarimenti richiesti. Per quanto riguarda l’arco di via Rosselli, l’amministrazione ha spiegato che l’impresa che con un suo mezzo ha procurato il danno ha già avviato l’iter risarcitorio presso la propria compagnia assicuratrice. Il tecnico del Comune ha illustrato inoltre l’intervento che dovrà essere effettuato in collaborazione con la Sovrintendenza. Per quanto riguarda invece la sicurezza degli edifici scolastici, l’assessore all’Edilizia Scolastica Alessio Valenti ha chiarito che sono in corso alcuni piccoli interventi di manutenzione in attesa di reperire le risorse necessarie per interventi più consistenti di ristrutturazione.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com