breaking news

Lentini| Dipendenti comunali senza stipendio, sospesa la protesta di domani. Forse uno spiraglio

23 Febbraio 2017 | by Silvio Breci
Lentini| Dipendenti comunali senza stipendio, sospesa la protesta di domani. Forse uno spiraglio
Sindacale
0

Salta la manifestazione programmata per domani mattina. Rassicurazioni della prefettura di Siracusa in ordine al ritardato riconoscimento dell’anticipazione di cassa da parte dell’istituto di credito che svolge il servizio di tesoreria comunale.

bloggif_58a08b37be245DEFDipendenti, protesta sospesa. Prima annunciata e qualche ora dopo sospesa. Forse uno spiraglio per i 184 dipendenti comunali che attendono ancora il pagamento della retribuzione relativa al mese di gennaio, mentre intanto sta per maturare anche quella di febbraio. Per domani mattina, a partire dalle 10, era stata programmata una manifestazione di protesta, un corteo che partendo da piazza Umberto I avrebbe raggiunto via Vittorio Emanuele III, dove ha sede la filiale della Banca Agricola Popolare di Ragusa. A determinare infatti il ritardo nell’erogazione degli stipendi – ritardo che ovviamente sta mettendo in difficoltà anche i lavoratori impegnati nel servizio di igiene urbana e i dipendenti delle imprese che effettuano lavori per conto del Comune – il mancato riconoscimento della cosiddetta “anticipazione di cassa” da parte dell’istituto di credito che gestisce il servizio di tesoreria comunale.

Prima annunciata e qualche ora dopo sospesa. «Alla luce delle rassicurazioni appena pervenute dalla prefettura di Siracusa in ordine alla risoluzione dei problemi causati dal ritardato riconoscimento dell’anticipazione di cassa da parte della Banca Agricola Popolare di Ragusa – si legge in una nota diffusa poco fa dal sindaco di Lentini – è sospeso il corteo programmato per le ore 10 di domani».

Sindacati e amministrazione, fronte comune. Promossa dalla stessa amministrazione comunale, la manifestazione aveva incassato la piena adesione della rappresentanza sindacale unitaria e delle organizzazioni sindacali aziendali Fp-Cgil, Fp-Cisl e Fpl-Uil. Per lunedì e martedì i lavoratori avevano anche organizzato un sit-in davanti al palazzo municipale e mercoledì pomeriggio si sarebbero recati a Siracusa per un altro sit-in davanti alla sede della prefettura per sollecitare l’apertura del tavolo di conciliazione già formalmente richiesto nei giorni scorsi. La scorsa settimana l’amministrazione comunale aveva chiarito che il ritardo nella concessione dell’anticipazione di cassa era dipeso da «necessità tecniche dell’istituto bancario di ripetere la procedura istruttoria da porre all’esame del proprio consiglio di amministrazione» e che «la procedura era stata ultimata e sarebbe stata valutata dal Cda della banca tra il 13 e il 16 febbraio».

© Riproduzione riservata

musicafestival_650x50_def

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com