breaking news

Lentini | Emergenza rifiuti, Grotte San Giorgio chiude i cancelli: «Il Comune paghi il debito»

Lentini | Emergenza rifiuti, Grotte San Giorgio chiude i cancelli: «Il Comune paghi il debito»
Attualità
'
0

Da lunedì gli autocompattatori non possono conferire i rifiuti raccolti. È scontro tra Comune e Sicula Trasporti. Contenzioso finanziario «che coinvolge reciprocamente le parti». La vicenda dal prefetto. L’amministrazione comunale invita la popolazione a tenere in casa i rifiuti. Domani niente mercato settimanale.

Scontro tra Comune e Sicula Trasporti. È “guerra”, dunque, tra il Comune e la Sicula Trasporti per la «posizione debitoria-creditoria che coinvolge reciprocamente le parti».

Le rivendicazioni della Sicula Trasporti. Da una parte la Sicula Trasporti, che ha maturato un credito di circa 1 milione e 600 mila euro per il mancato pagamento da parte del Comune di diverse fatture relative ai costi di conferimento in discarica dei rifiuti, fatture riguardanti però il periodo precedente l’insediamento dell’attuale esecutivo.

Le rivendicazioni del Comune. Dall’altra l’amministrazione comunale, che rivendica anch’essa un credito di circa 2 milioni e 500 mila euro in forza della convenzione sottoscritta nel 2009, in occasione del primo ampliamento della discarica di Grotte San Giorgio, che prevedeva una consistente riduzione delle tariffe di conferimento dei rifiuti. Un contenzioso “finanziario” che al momento vedrebbe le due parti su posizioni molto distanti, soprattutto in ordine alla quantificazione del credito vantato dal Comune per via della mancata applicazione della convenzione.

Emergenza rifiuti. Un contenzioso che ha finito col determinare una vera e propria emergenza rifiuti. Da lunedì, infatti, la Sicula Trasporti ha deciso di chiudere i cancelli ai compattatori carichi di rifiuti provenienti da Lentini fino a quando il Comune non salderà il proprio debito. E la spazzatura in poche ore si è velocemente ammassata davanti ai pochi cassonetti ancora presenti in città, determinando una grave e pericolosa emergenza sotto il profilo igienico-sanitario se non si riuscirà a trovare in breve tempo una soluzione. Della vicenda l’amministrazione comunale ha investito questa mattina il prefetto di Siracusa, Giuseppe Castaldo. Per provare a fronteggiare l’emergenza, inoltre, l’amministrazione ha invitato la popolazione a tenere in casa per il momento i rifiuti indifferenziati e a conferire la frazione differenziata presso l’ecopunto di via Macello. Sospeso domani anche il mercato settimanale del giovedì.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com