breaking news

Lentini| Ex Alba Sud, Cgil: «Imprenditori interessati? Bene, ma resti aperto il confronto con la Regione»

9 Novembre 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Ex Alba Sud, Cgil: «Imprenditori interessati? Bene, ma resti aperto il confronto con la Regione»
Attualità
'
0

Secondo la Cgil occorre seguire e portare a conclusione il procedimento tecnico-amministrativo già in corso previsto dalla legge regionale 10 del 2014.

musicafestival_300x250«Trovare le necessarie coperture finanziarie per la bonifica del sito dell’ex Alba Sud è una responsabilità che devono assumersi tutti i soggetti, pubblici e privati, coinvolti nella vicenda». Lo sottolinea in una nota la Cgil di Lentini a margine del tavolo tecnico interistituzionale svoltosi ieri per iniziativa dell’amministrazione comunale per provare a chiudere definitivamente un capitolo aperto da troppi anni, quello cioè dello smantellamento dei ruderi dello stabilimento dell’ex Alba Sud Imballaggi, che con i suoi 25 mila metri quadrati di pannelli in amianto rappresenta una gravissima minaccia ambientale per il territorio. «La notizia secondo la quale ci sarebbe una cordata di imprenditori interessati al sito e dunque anche ad assumersi l’onere della bonifica dell’area – scrive la Cgil – ancorché non nuova potrebbe essere positiva, quindi presa in seria considerazione se preliminarmente viene verificata la concreta disponibilità, fattibilità e praticabilità. Questo è fondamentale – prosegue la nota – non solo perché è da anni che si persegue questa strada, ma soprattutto per capire se i costi di 500 mila euro di cui si parla, necessari per la bonifica, siano compatibili per l’avviamento di una nuova attività di impresa». L’interlocuzione con la Regione, tuttavia, deve, secondo la Cgil, rimanere aperta. «Pensiamo – scrive – che occorre seguire e portare a conclusione tutto il procedimento tecnico-amministrativo già in corso previsto dalla legge regionale 10 del 2014, anche perché il problema della catalogazione, eliminazione e smaltimento dell’amianto riguarda una vasta area del nostro territorio. Tutti i soggetti, pubblici e privati, che sono tenuti ad adempiere alle bonifiche, devono assumersi la responsabilità di trovare le necessarie coperture finanziarie e avviare il procedimento amministrativo per la selezione delle imprese specializzate in tali interventi. La Cgil di Lentini, insieme alla Cgil di Siracusa, impegnata nella battaglia per la salvaguardia dell’ambiente e lo sviluppo delle attività produttive che garantiscono la sicurezza e la qualità del lavoro, seguirà – conclude la nota – tutta la vicenda con attenzione, così come nella zona industriale e in tutto il territorio della provincia».

© Riproduzione riservata

650x50 4k

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com