breaking news

Lentini | “Fattoria della Legalità”, impegno e formazione antimafia per 12 donne di Bologna

14 Settembre 2018 | by Silvio Breci
Lentini | “Fattoria della Legalità”, impegno e formazione antimafia per 12 donne di Bologna
Attualità
0

Interessante esperienza per un gruppo di dipendenti della Coop Alleanza 3.0 sui terreni di contrada Cuccumella confiscati alla mafia e gestiti dalla cooperativa “Beppe Montana”.

A scuola di antimafia sociale. Ospiti della “Fattoria della Legalità”, dodici donne emiliane stanno partecipando da lunedì a un campo di impegno e di formazione sui temi dell’antimafia sociale. Costruita sui terreni di contrada Cuccumella confiscati alla mafia e assegnati in comodato d’uso gratuito per 25 anni alla cooperativa sociale “Beppe Montana”, la “Fattoria della Legalità” continua a essere, soprattutto in estate, uno straordinario laboratorio di formazione per gruppi di giovani, studenti o lavoratori provenienti da ogni parte d’Italia.

La Coop Alleanza 3.0. Le dodici donne provenienti da Bologna sono dipendenti della Coop Alleanza 3.0, la più grande fra le cooperative di consumatori del sistema Coop, nata nel gennaio 2016 dalla fusione di tre società cooperative della grande distribuzione organizzata (Coop Adriatica, Coop Estense e Coop Consumatori Nordest) del sistema Coop Italia. Coop Alleanza 3.0 è la prima Coop italiana per numero di punti vendita (388 negozi, di cui 62 ipermercati), soci e fatturato e la cooperativa più grande d’Europa per numero di soci.

Le attività durante il campo. Il gruppo ripartirà per Bologna lunedì dopo una intensa settimana di impegno e di formazione sui beni confiscati alle mafie. Guidate dall’amministratore della cooperativa “Beppe Montana”, Alfio Curcio, le dodici donne prendono parte ogni mattina alle attività pratiche svolte sul campo e intervengono nel pomeriggio ai diversi incontri di formazione organizzati dalla stessa cooperativa sui temi dell’antimafia sociale. Nei giorni scorsi hanno incontrato Giovanna Raiti, referente provinciale del settore Memoria di Libera e sorella del carabiniere Salvatore Raiti, ucciso nel 1982 sulla circonvallazione di Palermo durante il trasferimento da Enna a Trapani del boss catanese Alfio Ferlito, principale obiettivo dell’attentato ordinato da Santapaola.

La “Fattoria della Legalità”. Inaugurata nel giugno del 2015 alla presenza di don Luigi Ciotti, la “Fattoria della Legalità” – edificio polifunzionale per conferenze ed eventi culturali, 5 edifici con 40 posti letto, piazza, parcheggio e alloggio per il custode – è oggi un luogo simbolo di accoglienza e di integrazione, uno spazio prezioso di riflessione e di studio.

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com