breaking news

Lentini| Fattoria della Legalità: primo campo estivo con gli alunni della “Marconi”

9 Luglio 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Fattoria della Legalità: primo campo estivo con gli alunni della “Marconi”
Attualità
0
Ventisei alunni di quinta elementare a lezione di legalità nella struttura sorta sui terreni confiscati alla mafia in contrada Cuccumella. Laboratorio teatrale con Alessio Di Modica. Ieri sera lo spettacolo conclusivo.

campo fattoria 2Un luogo simbolo di accoglienza e di integrazione, uno spazio prezioso di riflessione e di studio, un laboratorio privilegiato di legalità. Costruita sui terreni di contrada Cuccumella confiscati alla mafia (42 ettari in tutto, pochi chilometri a nord di Lentini), la “Fattoria della Legalità” è ormai pienamente operativa. Per la prima volta ha aperto i propri cancelli a un campo estivo sui temi della legalità e della cittadinanza, organizzato dal IV Istituto comprensivo “Guglielmo Marconi” di Lentini e finanziato dal Miur, il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Per una settimana, accompagnati dagli insegnanti, ventisei alunni di quinta elementare hanno partecipato a un appassionante laboratorio teatrale dal titolo “Arance a mare”, magistralmente animato da Alessio Di Modica, teatrante, clown e “cuntastorie” – o “cuntautore”, come ama definirsi – originario di Augusta e da anni impegnato con la sua associazione “Area Teatro” nella realizzazione di spettacoli e di laboratori nelle scuole sui tema della legalità, dei diritti civili e della memoria. Ieri sera lo spettacolo conclusivo alla presenza dei genitori, della dirigente scolastica Mariella Cristiano, di Armando Rossitto, che della realizzazione della “Fattoria della Legalità” è stato uno dei principali artefici, e di Alfio Curcio della cooperativa sociale “Beppe Montana”. Il dado è ormai tratto e nei prossimi giorni, come annunciato da Curcio, la “Fattoria della Legalità” ospiterà altri due campi estivi, il primo di un gruppo di studenti universitari della Luiss di Roma, la Libera università internazionale di studi sociali “Guido Carli”, il secondo organizzato dall’associazione Libera di Biella. Costruita grazie a un finanziamento di poco più di tre milioni di euro a suo tempo erogato nell’ambito dei fondi del Programma operativo nazionale Sicurezza per lo sviluppo, la fattoria – una grande struttura di accoglienza in cui è possibile promuovere la cultura della legalità – sorge in territorio di Lentini, sui terreni di contrada Cuccumella confiscati alla mafia e assegnati in comodato d’uso gratuito per 25 anni alla cooperativa sociale “Beppe Montana”. Nata nel 2010 proprio per gestire i beni sottratti alle organizzazioni criminose a Lentini, Belpasso, Ramacca e Motta Sant’Anastasia, la cooperativa è oggi presieduta dal lentinese Rosario Mangiameli, docente di storia contemporanea all’università di Catania. Inaugurata nel giugno dello scorso anno alla presenza di don Luigi Ciotti, dell’allora procuratore di Catania Giovanni Salvi, oggi procuratore generale di Roma, del prefetto Armando Gradone e dell’allora sindaco Alfio Mangiameli, la “Fattoria della Legalità” comprende un corpo polifunzionale per ristorazione, conferenze ed eventi culturali, cinque edifici per pernottamenti con quaranta posti letto, una grande piazza centrale, un parcheggio e un alloggio per il custode.

© Riproduzione riservata

campo fattoria 1

campo fattoria 3

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com