breaking news

Lentini| La shoah nel racconto di Ugo Foa

25 Gennaio 2017 | by Silvio Breci
Lentini| La shoah nel racconto di Ugo Foa
Cultura
'
0

Esponente di punta della comunità ebraica di Roma, sopravvissuto alla persecuzione razziale, Foa incontrerà domattina gli studenti del Gorgia e del Vittorini in occasione del “Giorno della memoria”.

Ugo FoaIl 27 gennaio 1945 le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz. Dentro vi erano ancora circa 9.000 internati. Nei giorni precedenti le SS avevano costretto gran parte dei prigionieri, circa 60.000 persone, a lasciare il campo prima che arrivassero i russi, ma molti morirono per la fatica o furono uccisi dai tedeschi durante la marcia. Dal 2005, da quando cioè le Nazioni Unite lo decisero in occasione delle celebrazioni per il 60° anniversario della liberazione dei campi di concentramento, il 27 gennaio è la giornata internazionale dedicata al ricordo delle vittime dell’olocausto, la shoah, lo sterminio nazista di due terzi degli ebrei d’Europa, sei milioni di persone secondo le stime. L’orrore del genocidio nazista sarà ricordato dagli alunni delle classi seconde e quinte del liceo classico “Gorgia” e del liceo scientifico “Elio Vittorini” nel corso di un incontro con Ugo Foa, esponente di punta della comunità ebraica di Roma e presidente del Centro di documentazione ebraica contemporanea, che si svolgerà domani mattina, alle 10.30, nell’auditorium del polivalente scolastico, in occasione del “Giorno della memoria”. Fortunosamente sopravvissuto alla persecuzione razziale avviata in Italia nel 1938, ad appena 10 anni, mentre viveva a Napoli con la famiglia e si preparava ad affrontare il ginnasio con i fratelli, Foa fu vittima della discriminazione razziale. Negli anni seguenti assistette da testimone oculare ai rastrellamenti delle truppe naziste che avevano occupato l’Italia e alla ribellione di Napoli contro gli occupanti. Dopo la guerra ha avviato una incessante attività di testimonianza, soprattutto nelle scuole, per fare conoscere ai giovani gli aspetti più terribili del razzismo codificato nella legislazione fascista e le sue conseguenze nella vita quotidiana degli appartenenti alla comunità ebraica.

© Riproduzione riservata

musicafestival_650x50_def

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com