breaking news

Lentini | L’incendio all’ex Alba Sud, Bosco: «Niente allarmismi ingiustificati»

27 Giugno 2018 | by Silvio Breci
Lentini | L’incendio all’ex Alba Sud, Bosco: «Niente allarmismi ingiustificati»
Cronaca
'
0

Le fiamme quasi certamente di origine dolosa. Prezioso il lavoro dei vigili del fuoco e dei volontari della protezione civile. Bosco: «Situazione sotto controllo».

Rogo spento. Sull’incendio che oggi pomeriggio ha interessato anche i ruderi dello stabilimento dell’ex Alba Sud, fabbrica che si occupava della produzione di imballaggi in plastica per il settore ortofrutticolo, è intervenuto in serata il sindaco Saverio Bosco. «Divampato intorno alle 16 – scrive in una nota diffusa poco fa – l’incendio è stato definitivamente spento intorno alle 18. Le fiamme sarebbero state di origine dolosa. A poche centinaia di metri di distanza dai roghi principali è stato infatti rinvenuto e prontamente spento un focolaio appiccato da ignoti che ha interessato un cumulo di legna e altro materiale infiammabile. A tal proposito le autorità preposte stanno effettuando i dovuti accertamenti».

Preziosi vigili del fuoco e volontari. Grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco del locale distaccamento, delle autobotti di Lentini e Carlentini e dei volontari della Protezione Civile coordinati dal responsabile Carlo Maci, è stato possibile risolvere in breve tempo l’emergenza e scongiurare l’avanzata delle fiamme verso il centro abitato».

Bosco: «Situazione sotto controllo». Bosco, inoltre, smentisce le «voci su nubi tossiche o emergenze sanitarie legate alla presenza di amianto». «Nessun ente preposto al controllo – afferma nella nota – ha accertato e comunicato la presenza di sostanze tossiche che hanno accentuato la propria pericolosità in seguito all’incendio. Pertanto si raccomanda di non divulgare notizie prive di fondamento che possano in qualche modo generare allarmismi ingiustificati tra i cittadini».

Presto nuovi controlli. «Nonostante ciò – conclude – l’amministrazione comunale sta invitando l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, che nel giugno dello scorso anno aveva accertato la presenza di fibre di amianto aerodisperse al di sotto della soglia di pericolosità, a effettuare nuovamente i controlli a seguito dell’incendio».

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com