breaking news

Lentini| “Marcia contro il silenzio” nel ricordo di Paolo Borsellino

18 Luglio 2016 | by Silvio Breci
Lentini| “Marcia contro il silenzio” nel ricordo di Paolo Borsellino
Attualità
'
0

Tutto pronto per la manifestazione che si svolgerà domani sera a 24 anni dalla strage di via D’Amelio. Un corteo muoverà da piazza Beneventano per raggiungere piazza Umberto. Testimonianze, musica, artigianato per dire no alla mafia. Tra gli ospiti l’imprenditore antiracket Gianluca Maria Calì.
gianluca maria calì

Gianluca Maria Calì

Una “Marcia contro il silenzio”. Una marcia contro la mafia. Una marcia per il cambiamento. Una marcia per fare memoria del sacrificio di Paolo Borsellino a 24 anni dalla strage di via D’Amelio in cui persero la vita, oltre al giudice, anche i cinque agenti di scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Era il 19 luglio 1992. Domani, 19 luglio 2016, Lentini lo ricorderà per urlare il proprio no alla mafia, per dire come lui e con lui che «chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola». Una “Marcia contro il silenzio”, appunto. Promossa da Emanuela Ruma e Salvo Mazzone, la manifestazione ha raccolto l’adesione di una quarantina tra associazioni, club service e aziende del territorio, oltre quella, naturalmente, delle amministrazioni comunali di Lentini, Carlentini e Francofonte. Alle ore 20.00 il raduno, la registrazione e la raccolta delle firme in piazza Beneventano. bloggif_56cc71f8ac292Poi, alle 21.00, la partenza del corteo che raggiungerà, fiaccole in mano, piazza Umberto I passando per via Garibaldi. Al termine del corteo, sul palco di piazza Umberto saliranno il questore di Siracusa Mario Caggegi, il vicequestore aggiunto e dirigente del commissariato di Lentini Marco Maria Dell’Arte, i sindaci di Lentini, Carlentini e Francofonte, Saverio Bosco, Pippo Basso e Salvatore Palermo, i familiari di vittime di mafia e i rappresentanti delle associazioni. Prevista anche la partecipazione di Gianluca Maria Calì, imprenditore palermitano proprietario di due autosaloni, uno a Milano e l’altro ad Altavilla Milicia, che ha detto no al pizzo e di cui due psicologi clinici, Antonino Giorgi e Francesca Calandra, hanno raccontato la storia in un libro dal titolo “Io non pago”. Sul palco, a seguire, si esibiranno diversi artisti locali, mentre piazza Umberto ospiterà un mercatino artigianale.

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com