breaking news

Lentini| Nasce la “Cittadella della salute”

19 Aprile 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Nasce la “Cittadella della salute”
Sanità
'
0

“Chiude” il distretto sanitario di piazza Aldo Moro, dove restano solo gli uffici amministrativi. Tutti gli ambulatori specialistici trasferiti nel nuovo ospedale. Già in corso le operazioni di trasloco. Per il direttore generale dell’Asp Brugaletta si dà il via così al processo di integrazione tra ospedale e territorio.

Il Pta di piazza Aldo Moro

Entrato in funzione nel novembre del 2011, il nuovo ospedale di Lentini diventa una “Cittadella della salute”. Da martedì prossimo, infatti, gli ambulatori del distretto sanitario di piazza Aldo Moro saranno trasferiti nel nuovo ospedale di contrada Poggio Roggio. Un’unica struttura, con locali a norma e adeguati alle esigenze sia degli utenti che del personale, dove sarà concentrata tutta l’offerta sanitaria. Per il direttore generale dell’Asp Salvatore Brugaletta si tratta di un importante traguardo. «Anche a Lentini – sottolinea – si dà così avvio a una reale integrazione ospedale/territorio in coerenza con la mission aziendale». In queste ore sono già in corso le operazioni di trasferimento degli ambulatori specialistici secondo la programmazione predisposta dal direttore sanitario dell’ospedale Alfio Spina. Nel frattempo si sta procedendo telefonicamente ad avvisare tutti gli utenti già prenotati dal 26 aprile in poi, per una visita specialistica e per prestazioni di laboratorio o di radiologia, di recarsi in ospedale e non più nei locali di piazza Aldo Moro. «Il nostro obiettivo – spiega il direttore sanitario dell’ospedale Alfio Spina – è migliorare l’offerta sanitaria anche sotto il profilo dell’accoglienza, riducendo al minimo eventuali disagi agli utenti, soprattutto nel primo periodo di transizione. Per questa ragione – prosegue – è stato anche predisposto dall’azienda, per la prima settimana e per particolari esigenze, un servizio navetta da piazza Aldo Moro all’ospedale e viceversa. Preziosa in questo frangente sarà anche la collaborazione di un gruppo di volontari che avrà il compito di indirizzare i pazienti verso gli ambulatori nei locali appositamente individuati. Nell’area esterna del nuovo ospedale, inoltre, si sta provvedendo ad ampliare i parcheggi e ad adeguare la segnaletica per una migliore circolazione veicolare». Anche per il direttore sanitario dell’Asp Anselmo Madeddu si tratta di una importante novità che migliora la qualità dell’offerta sanitaria. «La realizzazione di una “Cittadella della salute” – spiega – consente di integrare l’assistenza ospedaliera con quella territoriale, unificando i percorsi assistenziali che in passato si sono spesso presentati frammentari, costringendo gli utenti a difficoltose ricerche di servizi e prestazioni in strutture differenti e distanti tra loro. Le più moderne organizzazioni sanitarie – conclude – sono imperniate infatti sulla unitarietà dei percorsi assistenziali». Al piano terra dell’edificio di piazza Aldo Moro resteranno tutti gli uffici amministrativi. In questi giorni il trasferimento degli ambulatori specialistici dalla sede del distretto sanitario di piazza Aldo Moro al nuovo ospedale è stato comunicato all’utenza con una campagna di informazione attraverso l’affissione di locandine illustrative in tutte le aree di maggiore affluenza.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com