breaking news

Lentini| Nuovi coordinatori di settore, ufficializzate le nomine: tutto come previsto

22 Novembre 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Nuovi coordinatori di settore, ufficializzate le nomine: tutto come previsto
Politica
0

I decreti di designazione firmati dal primo cittadino venerdì, ma pubblicati all’albo pretorio ieri. Tutte confermate le voci di questi giorni. I nuovi coordinatori sono Anna Ippolito, Giuseppe Cardello, Bruno Zagami, Salvatore D’Anna, Giuseppe Battiato e Melania Incontro.

musicafestival_300x250Ecco finalmente i nuovi coordinatori comunali di settore. Tutte confermate le voci che da qualche giorno circolavano con sempre maggiore insistenza. Voci confermate dai decreti di nomina a firma del sindaco Saverio Bosco, tutti recanti la data del 18 novembre, pubblicati ieri pomeriggio all’albo pretorio online del Comune. Ma vediamo come sono articolati i sei settori, quali competenze hanno e chi sono i nuovi coordinatori. Il primo settore, che comprende gli uffici di segreteria e affari generali, contratti, contenzioso, servizi demografici ed elettorali, servizi cimiteriali, biblioteca, archivio storico e beni culturali e gestione risorse umane, è stato affidato ad Anna Ippolito. Il secondo, che abbraccia i servizi sociali locali e distrettuali, l’istruzione e la scuola materna, sarà guidato da Giuseppe Cardello. Il terzo settore, che comprende lavori pubblici, manutenzioni, patrimonio, espropriazioni, ambiente ed ecologia, idrico integrato e ricostruzione post-sisma, lo guiderà l’ing. Bruno Zagami. Il quarto, cui competono urbanistica, lago, edilizia privata, gare e appalti, commercio, verde pubblico, randagismo e protezione civile, è stato affidato all’arch. Salvatore D’Anna. A guidare il quinto settore, ovvero servizi economico-finanziari, economato, stipendi, indennità, sistemi informativi e Ced e tributi locali, è il dott. Giuseppe Battiato. Infine, il sesto, ovvero polizia municipale e viabilità, è stato affidato a Melania Incontro. L’articolazione della nuova struttura di massima dimensione dell’ente è anche il frutto, come si ricorderà, di un serrato confronto con le organizzazioni sindacali che nei giorni scorsi avevano mosso osservazioni su alcuni punti della proposta di deliberazione della giunta, che prevedeva la riduzione dei settori da 8 a 7, poi diventati 6 con una seconda rimodulazione dell’assetto burocratico. Degli otto coordinatori uscenti solo due sono stati riconfermati.

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com