breaking news

Lentini | Ospedale, appalto per l’efficientamento energetico della struttura

25 Maggio 2021 | by Silvio Breci
Lentini | Ospedale, appalto per l’efficientamento energetico della struttura
Sanità
'
0

A dieci anni dall’inaugurazione, previsti lavori per circa quattro milioni di euro finanziati con risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale. Avviate le procedure di gara. L’impresa aggiudicataria avrà poco più di 300 giorni di tempo.

Il progetto. A dieci anni esatti dall’inaugurazione – era il novembre del 2011 – il nuovo ospedale di contrada Poggio Roggio sarà oggetto nei prossimi mesi di un consistente intervento di efficientamento energetico. Si tratta di lavori per circa quattro milioni di euro finanziati dall’Assessorato regionale dell’energia nell’ambito di un’azione del Programma operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale 2014-2020 che punta alla promozione dell’eco-efficienza e alla riduzione dei consumi di energia primaria in edifici e strutture pubbliche.

La gara d’appalto. Nei giorni scorsi l’Asp di Siracusa ha pubblicato il bando della gara che sarà curata dall’Urega, l’Ufficio regionale per l’espletamento delle gare d’appalto. Le procedure di gara si svolgeranno interamente in modalità telematica sulla piattaforma Sitas e-procurement. Il progetto punta a migliorare la performance energetica dell’imponente edificio di contrada Poggio Roggio, riducendone gli enormi consumi. I lavori – 4.029.087,25 euro l’importo posto a base di gara, di cui 3.973.861,57 soggetti a ribasso – saranno aggiudicati con procedura aperta con il criterio del minor prezzo e dovranno essere ultimati in 305 giorni dalla sottoscrizione del contratto. La scadenza per la presentazione delle offerte è stata fissata alle ore 23 del prossimo 8 giugno.

Ridurre i consumi energetici. Già il giorno successivo, a partire dalle 9, l’apertura delle offerte. Dell’efficientamento energetico di una struttura cosiddetta “energivora” come l’ospedale si parla da tempo, già dall’indomani dell’inaugurazione. Più volte negli anni scorsi, in occasione di incontri con la direzione generale dell’Azienda sanitaria provinciale, anche il Comitato unitario per la sanità pubblica aveva richiamato l’attenzione sulla necessità di un progetto che consentisse di ridurre gli elevati costi per i consumi energetici, costi che si aggirerebbero attorno a un milione e duecento mila euro l’anno.

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com