breaking news

Lentini | Palazzo Scammacca, presto il trasferimento degli uffici

24 Gennaio 2019 | by Silvio Breci
Lentini | Palazzo Scammacca, presto il trasferimento degli uffici
Attualità
0

Già decisa la destinazione: il palazzo di giustizia per sindaco, giunta, segreteria generale e settore finanziario, l’immobile che ospita il settore lavori pubblici e urbanistica per tutti gli altri.

Palazzo municipale, il trasloco. Saranno trasferiti in parte nel palazzo di giustizia, sede dell’ex sezione staccata del Tribunale di Siracusa dove oggi opera solo l’ufficio del Giudice di Pace, e in parte nell’immobile di via Macello nel quale si trova l’intero settore tecnico del Comune, gli uffici attualmente ospitati nel palazzo municipale di piazza Umberto I. Lo ha già deciso la giunta in vista dei lavori di ristrutturazione dell’immobile, finanziati con i fondi della legge per la ricostruzione dei centri colpiti dal terremoto del 1990. Una decisione accelerata anche dal recente crollo del controsoffitto nella sala che ospita l’ufficio del primo cittadino e dove si svolgono anche le riunioni di giunta.

Destinazione, tempi e modalità. Nel palazzo di giustizia andranno proprio gli uffici di sindaco e assessori, della segreteria generale e del settore finanziario. Nell’immobile dell’ufficio tecnico tutti gli altri uffici presenti all’interno dell’antico Palazzo Scammacca. Dalla firma dell’ordinanza sindacale attesa in questi giorni, i coordinatori di settore avranno un mese di tempo per rendere i nuovi locali funzionali alle esigenze e organizzare materialmente il trasloco degli uffici. Prevista a giorni anche l’approvazione in giunta del progetto esecutivo dei lavori di restauro del palazzo municipale per poter dare il via all’iter della gara d’appalto, che dovrà essere espletata o dalla Centrale unica di committenza (dopo lo scioglimento di quella con Carlentini e Melilli l’amministrazione comunale sarebbe alla ricerca di un’altra Cuc cui aderire) o in alternativa dall’Urega.

Il finanziamento. Insieme con la riqualificazione urbana del colle Tirone e dei quartieri Roggio e San Paolo e l’ammodernamento di via Etnea (previsto a breve l’avvio dei lavori), la ristrutturazione del palazzo municipale è una delle tre opere attese da decenni che comporteranno un investimento complessivo di oltre 9 milioni di euro. Per il recupero del palazzo municipale è disponibile un finanziamento di 2.139.207 euro concesso nell’ambito dei fondi della legge 433 per la ricostruzione dei centri colpiti dal terremoto del 1990.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com