breaking news

Lentini| Prevenzione e cura del rischio cardiovascolare, congresso scientifico in ospedale

19 Maggio 2017 | by Silvio Breci
Lentini| Prevenzione e cura del rischio cardiovascolare, congresso scientifico in ospedale
Sanità
0

Nella sala delle conferenze esperti a confronto. L’evento organizzato dal direttore facente funzioni dei reparti di Cardiologia e Utic del presidio ospedaliero lentinese, Vincenzo Crisci.

«Il rischio cardiovascolare: dalla prevenzione alla cura». È il tema del primo congresso di cardiologia che si svolgerà domani, dalle 8.30 alle 17, nella sala delle conferenze dell’ospedale di Lentini. Il congresso, che prevede il rilascio di crediti formativi, è rivolto ai medici specialisti in cardiologia, medicina interna, geriatria, nefrologia, malattie metaboliche e diabetologia.

Approccio multidisciplinare. «Abbiamo voluto realizzare in via sperimentale un congresso congiunto – sottolinea Vincenzo Crisci, responsabile scientifico dell’evento e direttore facente funzioni dei reparti di Cardiologia e Utic dell’ospedale di Lentini – per un interscambio culturale e scientifico nel suo complesso tra gli specialisti delle varie branche che sono direttamente coinvolte nel rischio cardiovascolare, nell’ottica di un approccio multidisciplinare».

Gli ospiti. I lavori saranno introdotti dai saluti del sindaco di Lentini Saverio Bosco, del direttore generale dell’Asp Salvatore Brugaletta, del direttore sanitario Anselmo Madeddu e del direttore medico di presidio Alfio Spina e aperti dall’intervento del responsabile scientifico Vincenzo Crisci sulla sindrome coronarica acuta dalla prevenzione al trattamento.

I lavori. Importanti gli argomenti che saranno trattati dai diversi relatori che spazieranno dall’esperienza della rete per la gestione dell’emergenza cardiologica nell’Asp di Siracusa, alla riabilitazione cardiovascolare, alla fibrillazione atriale, ictus e ipertensione arteriosa, alla malattia cardiovascolare nell’anziano, alle nuove linee guida sulle dislipidemie, ai danni renali dell’ipertensione. Nella seconda sessione si svolgerà un workshop diviso in gruppi che affronteranno casi clinici sulla cardiomiopatia dilatativa post ischemica e sull’ipertensione e lo scompenso cardiaco.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com