breaking news

Lentini| Primarie Pd, Renzi dilaga anche nei tre Comuni della zona nord della provincia

1 Maggio 2017 | by Silvio Breci
Lentini| Primarie Pd, Renzi dilaga anche nei tre Comuni della zona nord della provincia
Politica
0

I risultati a Carlentini, Lentini e Francofonte. Luigi Meli: «Carlentini si conferma roccaforte renziana della provincia». Salvatore Palermo: «Partecipazione che ha il sapore della vittoria».

Primarie Pd, tutto come da pronostico. Nessuna sorpresa alle primarie nazionali del Pd nei tre Comuni della zona nord della provincia dove ha ovviamente vinto Renzi con larghissimo vantaggio rispetto a Orlando ed Emiliano. Vediamo nel dettaglio risultati e commenti.

350X250METRO QUADROCarlentini. A Carlentini, dove sono stati allestiti tre seggi, i votanti sono stati 592 (394 a Carlentini centro, 120 a Santuzzi, 78 a Pedagaggi). Renzi ha ottenuto 524 preferenze (347 a Carlentini, 103 a Santuzzi, 74 a Pedagaggi), Orlando 30 (21 a Carlentini, 8 a Santuzzi, 1 a Pedagaggi) ed Emiliano 30 (18 a Carlentini, 9 a Santuzzi, 3 a Pedagaggi). «L’elettorato democratico – scrive in una nota Luigi Meli, membro della direzione provinciale del Pd e coordinatore dell’Area Dem di Carlentini – tra Emiliano, Orlando e Renzi, ha scelto quest’ultimo come proprio leader politico, riaffermando con forza la sua leadership. Carlentini ha fatto la sua parte. Le primarie – prosegue – hanno consegnato in ambito locale un risultato importante per le compagini renziane, di cui Area Dem è attrice principale. A Carlentini, che si conferma ancora una volta roccaforte renziana, l’89% dei voti validi è andato a Matteo Renzi. Un risultato raggiunto grazie all’encomiabile impegno dei tanti esponenti e militanti del partito che hanno dato un grande contributo, da Maurizio Faraci a Nuccio Sorbello a Salvatore Genovese. Ma un ringraziamento affettuoso – conclude – va ai tanti volontari che hanno tenuto con fatica per l’intera giornata i seggi aperti, permettendo a tutti di celebrare una festa di vera democrazia».

banne 300 x250 vogue. 2gifLentini. A Lentini i votanti sono stati 457. Renzi ha ottenuto 369 preferenze, Orlando 70 ed Emiliano 15. «Devo ringraziare – afferma l’ex sindaco Turi Raiti, guida provinciale della corrente orlandiana del partito – i 70 che hanno votato Orlando e devo fare i miei complimenti ai rappresentanti della mozione Renzi: il consigliere comunale Maurizio Barbagallo, Angelo Maenza, l’ex sindaco Alfio Mangiameli, Enzo Pupillo, Santino Ragazzi. È un buon risultato per rimettere al centro del dibattito politico il Partito democratico. Il risultato della nostra mozione – conclude – è superiore a quello che ottenemmo a Lentini con Occhetto nel congresso del Pci del 1989».

Francofonte. A Francofonte, infine, i votanti sono stati 405. Renzi ha ottenuto 314 preferenze, Orlando 85 ed Emiliano 4. «In un momento di grandi difficoltà e spesso di inadeguatezza delle risposte della politica alle esigenze dei cittadini – commenta soddisfatto Salvatore Palermo, sindaco di Francofonte e dirigente del Pd – le primarie per scegliere il segretario nazionale e la politica del partito sembravano nascere sotto cattivi presagi. Se a questo sommiamo gli eventi interni, le guerre intestine e le recenti fratture, nulla avrebbe potuto far pensare alla massiccia partecipazione e al coinvolgimento di circa 2 milioni di italiani. Francofonte, per quanto piccolo centro, diventa banco di prova sia per l’amministrazione comunale che per lo stesso Pd. Inquadrata nel momento storico e nell’attuale contingenza – conclude Palermo – la partecipazione di 405 cittadini alle primarie ha il sapore della vittoria e dell’affermazione della democrazia».

© Riproduzione riservata

ZARBANO 650

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com