breaking news

Lentini | Pronta la nuova rotatoria sulla Catania-Ragusa, la città torna a respirare

21 Dicembre 2021 | by Silvio Breci
Lentini | Pronta la nuova rotatoria sulla Catania-Ragusa, la città torna a respirare
Attualità
'
0

Riaperto al transito, nei giorni scorsi, il tratto interessato dai lavori di realizzazione dell’opera. L’amministrazione comunale: «C’è l’impegno di Anas a ripristinare l’asfalto delle strade urbane utilizzate come percorso alternativo durante i giorni di chiusura della “ragusana”».

Via libera sulla “ragusana”. Dopo settimane di disagi, è stato finalmente riaperto al transito il tratto della statale 194 Catania-Ragusa interessato dai lavori di costruzione di una nuova rotatoria all’altezza dell’intersezione a raso con la strada di accesso alla zona industriale della città. A opera quasi ultimata – sono in corso solo alcuni interventi di rifinitura, come il rivestimento in pietra dei muri laterali in cemento – Lentini torna dunque a respirare.

Città ingolfata per giorni. Per settimane una parte della città ha dovuto accogliere e sopportare volumi inimmaginabili di traffico pesante. La viabilità, sia quella in direzione Ragusa che quella in direzione Catania, è stata, infatti, dirottata all’interno della città, utilizzando via Biviere, viale Regione Siciliana e viale Kennedy come percorso alternativo. Migliaia, ogni giorno, le auto e i mezzi pesanti che hanno letteralmente ingolfato la viabilità interna e hanno peraltro contribuito ad aggravare ulteriormente le già precarie condizioni in cui versavano le due carreggiate.

L’impegno di Anas. Alla vigilia della riapertura al transito, il sindaco e la vice sindaca, Rosario Lo Faro e Maria Cunsolo, insieme al sottosegretario ai trasporti Giancarlo Cancelleri e ai vertici dell’Anas, ente che ha realizzato l’opera, avevano effettuato un sopralluogo nel cantiere della rotatoria. Ai vertici Anas l’amministrazione comunale ha chiesto il ripristino del manto stradale di viale Regione Siciliana, viale Kennedy e via Biviere, strade urbane che non erano preparate ad assorbire un traffico così intenso costituto per lo più da mezzi pesanti. «Grazie all’insistenza dell’amministrazione, al lavoro di concertazione del sottosegretario e alla buona volontà della dirigenza Anas – chiarisce la vice sindaca Maria Cunsolo – siamo riusciti a ottenere il ripristino delle parti più ammalorate del manto stradale».

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com