breaking news

Lentini | Raccolta rifiuti, ancora disservizi e imprese diffidate. Mercoledì un vertice

12 Febbraio 2018 | by Silvio Breci
Lentini | Raccolta rifiuti, ancora disservizi e imprese diffidate. Mercoledì un vertice
Attualità
'
0

Interi quartieri con rifiuti non ritirati. Disservizi «insostenibili e ingiustificabili». Ma all’origine anche il ritardo nel pagamento dell’ultimo canone mensile. Stizzito Bosco: «Inaccettabile. Abbiamo dimezzato il tempo di pagamento medio delle fatture».

Ancora interi quartieri con rifiuti non ritirati. Nonostante le diffide dei giorni scorsi, poi culminate in una sanzione di oltre diecimila euro nei confronti della Tech Servizi, mandataria del raggruppamento temporaneo di imprese, costituito con la Clean Up, che ha in gestione il servizio d’igiene urbana, continuano purtroppo i disservizi nella raccolta differenziata dei rifiuti. Interi quartieri continuano infatti a rimanere con i rifiuti non raccolti e lasciati dunque in strada. L’amministrazione comunale ha convocato per mercoledì un incontro con i vertici delle due aziende del raggruppamento. All’origine dei disservizi – pare aggravati dal fatto che diversi operatori ecologici, una decina almeno, sarebbero in malattia – anche il leggero ritardo nel pagamento dell’ultimo canone mensile alle imprese da parte dell’amministrazione comunale, purtroppo ancora in attesa che l’istituto di credito tesoriere, ovvero la Banca Agricola Popolare di Ragusa, dia il via libera alla cosiddetta anticipazione di cassa. Un problema verificatosi già lo scorso anno nello stesso periodo e poi risolto.

Nuova diffida alle imprese. In una nuova diffida indirizzata alla società Tech Servizi «in qualità di mandataria del raggruppamento affidatario del servizio di igiene urbana e pertanto unico soggetto responsabile nei confronti del Comune», l’assessore all’Ecologia, Alessio Valenti, parla di disservizi – «mancato spazzamento e mancato ritiro dei rifiuti, soprattutto nelle giornate in cui il calendario presenta il ritiro di più frazioni di rifiuto» – «insostenibili e ingiustificabili». L’amministrazione comunale cita date e avvenimenti: «Venerdì scorso è stato riscontrato il mancato ritiro della plastica in molte zone della città. Sabato il mancato ritiro della frazione indifferenziata nella maggior parte della città e in diverse zone la raccolta congiunta di umido, indifferenziata e plastica rimasta esposta dal giorno precedente». E chiede «all’ufficio ecologia di quantificare economicamente il danno cagionato dal disservizio e quindi procedere alla formale notifica di tale importo alla Tech Servizi».

Bosco: «Inaccettabile. Abbiamo dimezzato il tempo di pagamento medio delle fatture». Stizzito sui social il commento del sindaco Saverio Bosco in relazione alla vicenda: «Dopo le numerose diffide e relative sanzioni pecuniarie per migliaia di euro indirizzate alle ditte che si occupano del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani, abbiamo convocato per mercoledì un incontro urgente con i vertici delle aziende Tech Servizi e Clean Up per approfondire le cause della mancata raccolta dei rifiuti in questo ultimo periodo. È inaccettabile il disservizio che questa amministrazione sta subendo, nonostante abbia dimezzato il tempo di pagamento medio delle fatture del servizio d’igiene urbana e abbia garantito la sesta ora agli operatori ecologici. Non è accettabile registrare quotidianamente il 25% di assenze dal lavoro da parte degli operatori ecologici, che si tramuta in disservizio grave per la città. Le ditte si assumano la responsabilità della grave condizione igienico-sanitaria in cui versa la città». Il problema riguarderebbe in particolare i lavoratori della Clean Up che non avrebbero ancora ricevuto il salario di dicembre.

Interrogazione del M5s. Sulla vicenda la consigliera comunale del Movimento 5 stelle, Maria Cunsolo, ha presentato una interrogazione a risposta scritta chiedendo che l’amministrazione faccia chiarezza sulla “vertenza”.

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *