breaking news

Lentini| Raddoppio Ragusana: Fillea-Cgil: «Si assumano impegni certi di fronte ai lavoratori»

29 Agosto 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Raddoppio Ragusana: Fillea-Cgil: «Si assumano impegni certi di fronte ai lavoratori»
Sindacale
0
L’assemblea degli edili della Cgil ha affrontato anche il nodo della sicurezza nel cantiere dell’impresa impegnata nell’esecuzione dei lavori di velocizzazione del tratto Bicocca-Lentini-Augusta della linea ferroviaria Catania-Siracusa. Presenti all’assemblea il responsabile di zona della Cgil Paolo Censabella, il segretario generale Paolo Zappulla e il segretario regionale della Fillea Franco Tarantino.

image2Sicurezza nei luoghi di lavoro, a partire dal cantiere dell’impresa impegnata nell’esecuzione dei lavori di velocizzazione del tratto Bicocca-Lentini-Augusta della linea ferroviaria Catania-Siracusa, e raddoppio della strada statale Catania-Ragusa. Questi i temi affrontati nel corso dell’assemblea degli edili della Cgil della zona nord alla Camera del Lavoro di Lentini. «In questi mesi – sottolinea il segretario provinciale Salvo Carnevale – la Fillea-Cgil ha più volte ribadito quanto siano essenziali le opere pubbliche per cercare di dare ossigeno all’economia provinciale e in particolare all’occupazione edile, letteralmente massacrata dalla crisi dell’ultimo settennato. Ma la soddisfazione per un’opera importante come quella della tratta ferroviaria Bicocca-Lentini-Augusta non può in ogni caso – afferma Carnevale – lasciare in sordina i più importanti degli aspetti occupazionali: la salute e la sicurezza. L’assemblea è stata l’occasione per ribadire la nostra posizione e per ascoltare le testimonianze dei lavoratori e dei cittadini sulla situazione del cantiere, che in buona parte, al momento, attraversa Lentini e che secondo il nostro punto di vista è stato liquidato con troppa superficialità dal Gruppo Ferrovie. Paradossale assistere ai lavori di “messa in sicurezza del tratto ferroviario” mentre non sono in sicurezza i lavoratori. Ci siamo concentrati molto sulla vicenda, pur ritenendo essenziale il rispetto del crono-programma per la riapertura della tratta ai primi di settembre. Quando però i lavori rallenteranno – aggiunge ancora Carnevale – bisognerà bloggif_57beface1181aassolutamente fare il punto della situazione con impresa e gruppo ferrovie. Altrimenti saremo pronti ad andare dal prefetto. Il fatto che in queste settimane siano stati fatti degli accorgimenti, in particolare nella galleria Valsavoia, significa che il sindacato ha comunque raggiunto due obiettivi: sensibilizzare tutti al rispetto delle norme e apportare le necessarie migliorie per concretizzare la questione sicurezza». Nel corso dell’assemblea si è discusso anche degli sviluppi burocratici relativi al raddoppio della Ragusana, «che speriamo ci portino nel 2017 – aggiunge il segretario provinciale della Fillea-Cgil – alla tanto agognata apertura del cantiere, fondamentale volano di rilancio economico e sociale non solo per la zona, ma per l’intero sud-est siciliano». All’assemblea hanno partecipato il responsabile di zona della Cgil Paolo Censabella, il segretario generale Paolo Zappulla e il segretario regionale della Fillea Franco Tarantino. Nel corso dell’assemblea è stato ribadito come l’opera sia assolutamente strategica ed è stata preannunciata la volontà di organizzare un’iniziativa in autunno sul tratto stradale che coinvolgerà le province di Siracusa, Catania e Ragusa. «Bisogna mantenere alta l’attenzione fin quando la prima pietra non sarà posata», hanno sottolineato Zappulla e Tarantino. La Fillea-Cgil ha inoltre approvato un documento con cui si chiede al sindaco Saverio Bosco di promuovere proprio a Lentini una conferenza dei servizi sulla Ragusana, che coinvolga tutte le istituzioni, le organizzazioni di categoria e le imprese per assumere un impegno solenne dinanzi alla cittadinanza.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com