breaking news

Lentini| Rianimazione, Vinciullo: «Non è assolutamente in discussione»

20 Settembre 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Rianimazione, Vinciullo: «Non è assolutamente in discussione»
Sanità
'
0

Il presidente della commissione bilancio e programmazione all’Ars fuga lo spettro della possibile cancellazione del reparto. Alla provincia spettano 24 posti di rianimazione: 6 a Lentini, 6 ad Avola e i rimanenti a Siracusa. «Ulteriori tagli violerebbero la legge».

Rianimazione a Lentini e Avola: non è in discussione. Il reparto di rianimazione di Lentini non è in discussione, come non lo è quello di Avola. A fugare lo spettro della sua possibile cancellazione – ancor prima della sua apertura – è il deputato regionale Vincenzo Vinciullo, presidente della commissione bilancio e programmazione all’Ars, che replica alle preoccupazioni manifestate da più parti nei giorni scorsi in ordine all’annunciata riorganizzazione della rete ospedaliera siciliana, che non prevederebbe appunto reparti di rianimazione nei cosiddetti ospedali di base.

Asp Siracusa in linea con la legge. «Vorrei ricordare – sottolinea Vinciullo – che l’Asp di Siracusa è l’unica che si è adeguata immediatamente alla “Balduzzi”, con tutto ciò che comportava in termini di sacrifici per l’intera provincia. Nello stesso tempo, siamo dentro i limiti del decreto ministeriale n. 70 del 2015, ovvero il regolamento che definisce gli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera, per cui non comprendiamo le preoccupazioni emerse in questi giorni».

airIn provincia 24 posti letto in tutto. Vinciullo, che parla di «diritto certo e non discutibile», ricorda che alla provincia spettano 24 posti letto di rianimazione, che non possono essere tutti allocati nell’ospedale del capoluogo, ma 6 a Lentini, 6 ad Avola e i rimanenti a Siracusa. «Dall’esame che l’assessorato riterrà di fare del nostro piano – prosegue Vinciullo – non potrà non emergere la fondatezza delle mie affermazioni e la assoluta impossibilità per l’assessorato e per il ministero di intervenire con ulteriori tagli e con ulteriori imposizioni che, se fatte, andrebbero a violare la legge in vigore. Non solo, quindi, non possiamo essere oggetto di riduzione di posti letto, perché ampiamente nei limiti previsti dalla legge, ma siamo noi – conclude – a chiedere all’assessorato regionale di autorizzarci entro l’anno a mettere a bando il concorso per assicurare gli organici che consentiranno l’apertura delle rianimazioni di Lentini e Avola».

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 38

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *