breaking news

Lentini| Rifiuti, raccolta differenziata: si parte

23 Luglio 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Rifiuti, raccolta differenziata: si parte
Attualità
'
0

Oggi pomeriggio in rete un video del sindaco Saverio Bosco per annunciare l’avvio del servizio. Individuati in città tre punti mobili di raccolta provvisoria dei rifiuti differenziati. Appello alla collaborazione.

Prima le promesse in campagna elettorale, poi gli annunci dei giorni scorsi in piena emergenza rifiuti. Giovedì, infine, le anticipazioni sui social e oggi pomeriggio l’annuncio ufficiale. Mercoledì comincerà la raccolta differenziata dei rifiuti. Per spiegare le modalità dell’operazione e invocare la collaborazione dei cittadini, il sindaco Saverio Bosco posta sulla pagina Facebook del Comune un video che nel giro di un paio d’ore già conta migliaia di visualizzazioni. Con in mano un sacchetto d’immondizia con dentro carta, cartone, plastica, alluminio e vetro, è lo stesso primo cittadino, dal suo ufficio al secondo piano di Palazzo Scammacca, a chiarire come è stato sperimentalmente organizzato il servizio e cosa dovranno fare i cittadini. Da mercoledì sarà vietato gettare tra i rifiuti 12736126_10207344964575773_1274508237_nindifferenziati i cosiddetti rifiuti secchi, ovvero carta, cartone, plastica, alluminio e vetro. Sarà vietato anche utilizzare i tradizionali sacchi neri. Bisognerà servirsi, invece, di sacchi trasparenti (ma non è stato detto chi li fornirà o se dovranno procurarseli i cittadini) così da aiutare gli operatori impegnati nella raccolta dei rifiuti a capire se all’interno vi sono rifiuti indifferenziati, secchi o umidi. In città, in questa prima fase, saranno allestiti tre punti mobili di raccolta provvisoria dei rifiuti differenziati in attesa di arrivare alla raccolta porta a porta. Le tre aree scelte sono in via Ventimiglia (zona Campo Scuola), largo Quintino Sella (ex macello comunale) e via Carlo Levi (contrada Sant’Antonio). Nei tre punti mobili di raccolta provvisoria il lunedì si potrà conferire carta e cartone, il mercoledì plastica e alluminio, il venerdì vetro. Sempre dalle ore 7.00 alle ore 12.00. «Certamente – puntualizza subito Bosco, sgombrando il campo da possibili sospetti – i rifiuti così differenziati non finiranno in discarica. Saranno, piuttosto, una preziosa opportunità per la città sia in termini economici che per la salute dell’ambiente. Il ciclo del riutilizzo dei rifiuti è oggi essenziale per la sostenibilità ambientale. Se riusciremo – aggiunge – a ottenere un’alta percentuale di differenziata potremo finalmente abbassare le tasse ai cittadini e avere una città più moderna, più civile, più pulita. Una città al passo con i tempi. Una città europea. Ci sarebbe piaciuto – conclude – affrontare il problema in maniera più tranquilla, non certo a venti giorni dalle elezioni, ma scontiamo purtroppo un ritardo enorme accumulato da chi ci ha preceduto e quindi siamo adesso costretti a correre e a chiedere ai cittadini, modificando abitudini radicate, la massima collaborazione per giungere a una raccolta differenziata dignitosa». Si tratta ovviamente di una fase sperimentale. Per quanto riguarda, infatti, i rifiuti indifferenziati vigeranno le stesse modalità di raccolta, potranno cioè essere depositati nei cassonetti nelle aree in cui questi ancora non sono stati rimossi. Dove invece i cassonetti sono già stati rimossi (campo sportivo, via Riccardo da Lentini, via Caltanissetta e piazza Aldo Moro) è stato avviato il servizio di raccolta porta a porta, «che a breve – spiega Bosco – diventerà porta a porta per la differenziata».

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *