breaking news

Lentini| Servizi domiciliari: cosa chiedono gli utenti

26 Luglio 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Servizi domiciliari: cosa chiedono gli utenti
Sanità
'
1

Studio sul gradimento dei servizi domiciliari erogati dal Distretto socio-sanitario 49 di Lentini, Carlentini e Francofonte. I risultati illustrati questa mattina nel corso di un incontro a palazzo Beneventano.

presentazione customerI risultati di una ricerca sul gradimento da parte degli utenti dei servizi domiciliari erogati dal Distretto socio-sanitario 49 di Lentini, Carlentini e Francofonte sono stati presentati questa mattina dalla cooperativa Iblea Servizi Territoriali nella sala delle conferenze del palazzo Beneventano. A illustrare i risultati della ricerca il presidente della cooperativa Salvatore Cappellano e Simona Marciano, assistente sociale ed esperta in progettazione e gestione di servizi sociali. Dall’analisi, i cui destinatari sono gli amministratori del distretto, i dirigenti dei servizi sociali dei comuni e l’Asp, sono emersi numerosi e interessanti spunti che potranno rappresentare utili suggerimenti per la futura programmazione dei servizi. La necessità manifestata innanzitutto dagli utenti è quella di incentivare il ricorso alla domiciliarizzazione dei servizi, che migliorerebbe la qualità della vita dei beneficiari e consentirebbe di abbattere il ricorso alla ospedalizzazione. È stata inoltre espressa l’esigenza di un incremento, in termini di ore, degli interventi domiciliari. Dalla ricerca è emersa altresì la necessità di una maggiore integrazione tra i servizi erogati dal sistema sanitario e quelli socio assistenziali resi dai comuni attraverso il Distretto socio-sanitario. Un ultimo interessante dato riguarda gli aspetti legati alla comunicazione. Malgrado gli sforzi comunicativi profusi dai comuni del distretto, sembrerebbero ancora in numero considerevole i potenziali utenti che non accedono ai servizi poiché non in grado di acquisire le informazioni utili dalla rete territoriale. Il customer è stato somministrato agli utenti dei servizi del Piano di Zona, del Piano di Azione di Coesione, del programma Home Care Premium e agli utenti considerati disabili gravissimi. Nel corso dell’incontro è stata infine lamentata la sospensione dei servizi che, a causa di problemi di natura burocratica, non sono stati ancora riavviati. I rappresentanti degli enti locali hanno rassicurato che si tratta di una situazione in via di risoluzione e che a breve tutti i servizi dovrebbero dunque essere riavviati.

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *