breaking news

Lentini | Sfuma rapina a negozio di abbigliamento, malvivente messo in fuga da un finanziere

8 Febbraio 2018 | by Silvio Breci
Lentini | Sfuma rapina a negozio di abbigliamento, malvivente messo in fuga da un finanziere
Cronaca
'
0

Arrestato poco dopo sotto casa dai carabinieri. Riconosciuto grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza del negozio. Non ancora ritrovata la pistola utilizzata per il fallito colpo.

«Questa è una rapina». Ma c’era un finanziere dentro il negozio. Tenta di mettere a segno una rapina ai danni di un negozio di abbigliamento, ma viene messo in fuga da un militare della Guardia di Finanza libero dal servizio, che lo insegue per un po’ prima di perderne le tracce. L’immediato avvio delle indagini da parte dei carabinieri e le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza installate all’interno dell’esercizio commerciale consentono però, in poco tempo, di individuare l’autore della fallita rapina e di ammanettarlo.

Il presunto autore del colpo. Si tratta del ventisettenne Giuseppe Pilade, disoccupato lentinese in atto sottoposto all’obbligo della presentazione giornaliera presso la locale caserma dei carabinieri per aver tentato poche settimane fa di rubare, sempre a Lentini, un ciclomotore. Armato di pistola e con il volto parzialmente travisato, il giovane ha fatto irruzione ieri sera all’interno del negozio di abbigliamento Bugatti, in via Etnea, e ha minacciato la cassiera. Ma dentro l’esercizio commerciale c’era appunto un militare delle Fiamme Gialle libero dal servizio, che ha messo il fuga il giovane inseguendolo per un tratto di strada prima di perderne le tracce.

Le indagini dei carabinieri e l’arresto. Sono stati poi i carabinieri della locale stazione, immediatamente intervenuti sul posto, a rintracciare in poco tempo il mancato rapinatore grazie alle testimonianze raccolte tra i presenti e alle immagini del sistema di videosorveglianza del negozio che hanno permesso di risalire all’identità dell’autore del colpo. Il giovane è stato fermato poco dopo in via Etnea, nei pressi della propria abitazione. Si era già sbarazzato della pistola utilizzata per commettere il reato. Arrestato e condotto in caserma, dopo le formalità di rito è stato rinchiuso in una cella del carcere di contrada Cavadonna a Siracusa a disposizione dell’autorità giudiziaria.

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com