breaking news

Lentini|155 lavoratori senza coperture

Lentini|155 lavoratori senza coperture
Sindacale
'
0

Filctem Femca Uiltec con ex Sai 8 ricevuti da Mangiameli, presidente Ati: “Fuori da ogni tutela retribuitiva”

Oggi, le Segreterie di Filctem CGIL, Femca CISL e Uiltec UIL di Siracusa, rappresentate rispettivamente da Luigi Di Luciano, Carmelo Pittò e Salvatore Gibilisco, insieme ad una piccola delegazione di lavoratori della ex SAI8, Alessia Barresi, Francesco Furnari e Luca Marchisello, sono stati ricevuti dal Sindaco di Lentini Mangiameli nel ruolo del Presidente dell’ATI Siracusa. La riunione era stata richiesta dalle OOSS e dai lavoratori ed aveva l’obiettivo di rappresentare al Presidente dell’ATI, la triste e delicata fotografia dello stato attuale dei lavoratori ex SAI8, in preparazione delle prossime riunioni sull’importante vicenda della gestione del servizio idrico integrato nella Provincia di Siracusa. È bene ricordare che dei 155 lavoratori circa che erano alle dipendenze di SAI8, soltanto una parte, circa 90 sono stati assorbiti dalla SIAM per la gestione del servizio a Siracusa e Solarino, gestione che per la sola Siracusa, grazie ad un intervento del Sindaco Garozzo, continuerà con la stessa società in regime di proroga sino alla fine di quest’anno. Dei rimanenti lavoratori, è opportuno segnalare che alcuni sono ancora per qualche mese aiutati dall’ammortizzatore sociale della mobilità, ma molti altri sono da tempo fuori da ogni tutela retributiva. Nelle prossime settimane quindi, 50 lavoratori circa e le loro rispettive famiglie saranno nella situazione più disperata, senza coperture retributive e senza al momento nessuna prospettiva di soluzione a breve termine. L’intento delle OOSS, che hanno già incontrato nelle scorse la Contraffatto, Assessore Regionale all’Energia, è quello di istituire un albo dei lavoratori che hanno gestito il servizio idrico nella Provincia di Siracusa, albo dalla quale l’ATO di Siracusa, dovrebbe attingere al fine di ricercare maestranze per gestire il servizio idrico in qualsivoglia modalità prevista dalla nuova Legge Regionale. L’incontro con Mangiameli aveva quindi il duplice obiettivo, da una parte evitare lo spegnere dei riflettori  su questo sfortunato gruppo di lavoratori, e dall’altro rappresentare al Presidente dellATI Siracusa ed alla intera ATI le legittime richieste ed aspettative da parte degli stessi e delle Organizzazioni Sindacali che li rappresentano. Il Presidente Mangiameli, ha ascoltato attentamente le richieste ed ha rassicurato i lavoratori e le OOSS, che  sarà sua cura, rappresentare le stesse alla prima riunione dell’ATI Siracusa, che dovrebbe secondo calendario essere convocata nelle prossime settimane.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com