breaking news

Lentini | Slow Food, Sebastiano Scatà è il nuovo fiduciario di condotta

13 Aprile 2022 | by Silvio Breci
Lentini | Slow Food, Sebastiano Scatà è il nuovo fiduciario di condotta
Attualità
'
0

Subentra a Salvatore Giuffrida che ha guidato l’associazione per tre mandati. Costituita nel 1999, la condotta ha promosso negli anni una intensa attività educativa sui temi dell’alimentazione, del corretto consumo di cibo e del rispetto dell’ambiente.

Nuova guida per Slow Food Lentini. Nuovo fiduciario alla guida della locale condotta di Slow Food. Si tratta di Sebastiano Scatà, designato con voto unanime nei giorni scorsi a seguito della conclusione della deroga straordinaria accordata dall’esecutivo nazionale dell’associazione per un anno al precedente fiduciario Salvatore Giuffrida, già al suo terzo mandato. Il comitato di condotta ha rivolto a Sebastiano Scatà gli auguri di buon lavoro, sapendo di poter contare sulla sua lunga esperienza nell’associazione e sulla sua piena disponibilità. Il comitato, inoltre, ha ringraziato il fiduciario uscente Salvatore Giuffrida per il lavoro svolto in questo ultimo anno e ha ribadito la volontà di coinvolgere tutti i soci nel paziente e impegnativo lavoro di rilancio dell’attività di Slow Food Lentini.

L’attività della condotta. Costituita nell’ormai lontano 1999, la condotta Slow Food ha promosso in città un’intensa attività educativa sui temi dell’alimentazione, del corretto consumo di cibo e del rispetto dell’ambiente e organizzato numerose iniziative nel segno della valorizzazione delle produzioni tipiche del territorio, la cui eco ha spesso travalicato l’ambito strettamente locale. Alcune iniziative legate a queste tematiche, oltre a promuovere stili di vita più salutari, a preservare o a recuperare antiche forme di economia e a incentivarne di nuove, hanno avuto effetti positivi per la promozione del territorio, come l’organizzazione negli anni passati di ben quattro edizioni de “Le città dell’arancia”.

Le risposte attese dall’amministrazione. Nelle scorse settimane il comitato di condotta ha incontrato la nuova amministrazione comunale. Oltre a illustrare i numerosi progetti che hanno caratterizzato la vita dell’associazione in più di vent’anni di attività, Slow Food ha sollecitato lo sblocco degli orti urbani (nel 2013 fu approvato un regolamento, nel 2015 fu pubblicato il bando per l’assegnazione dei lotti ma da allora non si hanno notizie dell’esito delle istanze) e il rinnovo della convenzione fra Comune, Slow Food e Associazione Amica Terra per lo svolgimento del Mercato della Terra, che si tiene ogni sabato mattina in piazza Umberto I.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *