breaking news

Lentini | Statuto comunale, una commissione di esperti esterni per la revisione

5 Aprile 2022 | by Silvio Breci
Lentini | Statuto comunale, una commissione di esperti esterni per la revisione
Politica
'
0

Sei i professionisti lentinesi, quattro uomini e due donne, chiamati a far parte del gruppo di lavoro. Lo statuto in vigore fu approvato dal consiglio comunale nel 2013.

La revisione. A nove anni esatti dall’entrata in vigore del nuovo statuto comunale – era il 24 marzo 2013 – l’amministrazione dà il via alle procedure per la sua revisione e nomina una commissione di esperti che affiancherà l’esecutivo nella stesura della bozza dell’atto normativo fondamentale del Comune che dovrà poi essere approvato dall’Aula. Sei i professionisti lentinesi – quattro uomini e due donne – chiamati a far parte del gruppo di lavoro.

La commissione. Si tratta degli avvocati Aldo Failla e Antonino Landro, di 74 e 32 anni, entrambi candidati nelle amministrative dello scorso ottobre nelle liste a sostegno del sindaco Rosario Lo Faro. Membro della commissione anche l’avvocato Tommaso Giuga di 31 anni. Il più giovane del gruppo di studio sullo statuto è il dottor Gioele Scrofani di 29 anni. Due le figure femminili della commissione. Sono la professoressa Mariella Cristiano di 56 anni, attualmente dirigente scolastica all’istituto comprensivo “Guglielmo Marconi”, e la professoressa Rossana Sampugnaro, 56 anni, docente di sociologia politica e comunicazione politica all’Università di Catania e autrice di saggi e monografie su temi quali l’astensionismo, la trasformazione delle campagne elettorali, le primarie e il rapporto tra mobilitazione politica e nuove tecnologie. I sei “consulenti” presteranno la loro opera in maniera gratuita.

Lo statuto. Lo statuto comunale, strumento fondamentale di auto-organizzazione dell’ente, è considerato fonte normativa di livello sub-primario espressamente riconosciuto a livello costituzionale, subordinato solo alla carta costituzionale e ai principi generali fissati dalla legge per gli enti locali. Quello in vigore fu approvato dal consiglio comunale il 15 ottobre 2012 ed entrò in vigore pochi mesi dopo, il 24 marzo 2013.

La procedura. L’obiettivo del lavoro di revisione – come chiarisce il provvedimento con il quale il primo cittadino ha nominato i sei professionisti – è rendere lo statuto non solo conforme alle norme attuali, ma anche più vicino alle esigenze della collettività e delle diverse formazioni sociali, valorizzando la partecipazione attiva e l’innovazione. Il gruppo di lavoro sarà coordinato dalla segretaria generale dell’ente Anna Giunta e dalla responsabile del settore affari generali Francesca Aparo. Dopo la stesura, lo schema del nuovo statuto comunale sarà approvato dalla giunta e pubblicizzato, prima dell’approvazione definitiva da parte del consiglio comunale, per permettere ai cittadini di presentare osservazioni o proposte entro trenta giorni dalla pubblicazione.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *