breaking news

Lentini| Targa di villa Marconi, distrutta per gioco da tre undicenni

22 Ottobre 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Targa di villa Marconi, distrutta per gioco da tre undicenni
Cronaca
0

Giocavano “semplicemente” al tiro al bersaglio. Hanno reso piena confessione alla polizia. L’individuazione dei responsabili fuga fortunatamente il timore che si trattasse di un gesto intimidatorio.

musicafestival_650x50_def

Si sgonfia il caso della targa di villa Marconi dedicata alle vittime lentinesi di mafia distrutta da ignoti. Nessun gesto intimidatorio contro nessuno, né alcun oltraggio alla memoria di Filadelfo Aparo, Cirino Catalano, Carmelo Di Giorgio, Alfio Pisano e Francesco Vecchio. Una bambinata. Si è trattato semplicemente di una bambinata. Sono infatti tre bambini di appena dieci-undici anni i responsabili del gesto. Hanno confessato di averlo fatto per gioco. L’unica loro responsabilità quella di non avere forse in quel momento un pallone con cui giocare. Così, assolutamente inconsapevoli del peso e delle ripercussioni delle loro azioni, hanno ritenuto di poter giocare al tiro al bersaglio contro quella targa, riducendola in mille pezzi. I tre adolescenti, tutti a quanto pare abitanti nel quartiere, sono stati subito individuati grazie alla rapidità con cui hanno operato gli investigatori del locale commissariato della Polizia di Stato guidati dal dirigente, il vice questore aggiunto Marco Maria Dell’Arte. L’individuazione dei responsabili fuga definitivamente il timore che si trattasse di un gesto intimidatorio.

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com