breaking news

Lentini| Vertenza consorzi bonifica: Cracolici convoca i sindacati

21 Aprile 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Vertenza consorzi bonifica: Cracolici convoca i sindacati
Attualità
0
Il 27 aprile vertice a Palermo all’assessorato all’Agricoltura. Fai-Cisl, Flai-Cgil e Filbi-Uila chiedono certezze: situazione insostenibile. I lavoratori da sei mesi senza salari. Pronti alla mobilitazione.

Antonello Cracolici

L’assessore regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici incontrerà mercoledì prossimo, 27 aprile, a Palermo, i vertici regionali di Fai-Cisl, Flai-Cgil e Filbi-Uila per affrontare il nodo della crisi in cui versano gli undici consorzi di bonifica dell’isola, tra cui il Consorzio di bonifica n. 10 di Siracusa, i cui dipendenti non ricevono gli stipendi ormai da sei mesi. Nei giorni scorsi, le organizzazioni sindacali di categoria, «preoccupate per la drammatica situazione finanziaria in cui versano i consorzi e per l’incomprensibile silenzio dell’assessorato all’agricoltura e dei commissari straordinari», si erano riunite per mettere a punto una strategia e avevano deciso di autoconvocarsi a Palermo per il 26 aprile e di effettuare in contemporanea sit-in territoriali davanti a tutte le Prefetture dell’isola per chiedere risposte immediate e certe sul futuro della bonifica e dei suoi lavoratori. La convocazione di Cracolici per mercoledì 27 aprile è stata accolta con moderata soddisfazione dai sindacati dei lavoratori che hanno comunque confermato lo stato di agitazione. «Certamente – scrivono in una nota i segretari regionali di Fai-Cisl, Flai-Cgil e Filbi-Uila, Colonna, Calandra e Savarino – nel rispetto dei buoni principi di educazione accogliamo la convocazione per discutere le problematiche che stanno interessando i lavoratori della bonifica. Tuttavia, considerata l’esperienza vissuta nell’arco degli ultimi anni, manteniamo comunque lo stato di agitazione dei lavoratori di tutti i consorzi di bonifica. Preannunciamo che se al termine dell’incontro non si dovesse pervenire a immediati e positivi riscontri per la sopravvivenza degli enti, dei lavoratori e delle loro famiglie, saremo costretti a porre in essere tutte le iniziative necessarie al fine di ottenere il riconoscimento dei legittimi diritti dei lavoratori».

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com