breaking news

LETTERE ANONIME ALLA PROVINCIA, ADESSO ANCHE UN CONTRO-COMITATO E UNA PETIZIONE

LETTERE ANONIME ALLA PROVINCIA, ADESSO ANCHE UN CONTRO-COMITATO E UNA PETIZIONE
Politica
0

Avrebbe assunto toni ancora più alti la “telenovela” delle lettere anonime che circolano tra gli uffici della Provincia. Tempo fa la giunta Bono aveva approvato una delibera con cui , viste le lettere che qualcuno “seminava” lungo i corridoi e con cui l’amministrazione veniva accusata, non si escludeva il ricorso alla denuncia. Da allora in poi, in base a quanto oggi sostiene il consigliere di Sinistra Ecologia e Libertà, non solo il fenomeno si sarebbe acuito, ma si sarebbero anche costituiti “contro comitati”, che con l’obiettivo di difendere i vertici dell’amministrazione avrebbero iniziato a diffondere lettere di “contro accuse”.A questo si aggiungerebbe una petizione tra i dipendenti in difesa dell’amministrazione. Acquaviva la definisce “un’iniziativa di stampo propagandistico promosso da ignoti e divulgata da una task force composta da dipendenti , che a vario titolo ha battuto a tappeto gli uffici della provincia, stanza per stanza per sottoporre alla firma dei dipendenti un documento di solidarietà”. L’esponente di minoranza scrive a Nicola Bono per sapere “se intende stigmatizzare l’iniziativa della petizione popolare ispirata in difesa dell’Amministrazione,se risulta che i dipendenti interpellati per la sottoscrizione del documento di solidarietà siano stati sollecitati secondo libertà di giudizio o con indebita, ancorché involontaria, pressione; se l’iniziativa solidale abbia avuto o meno, come effetto collaterale, forme di ritorsioni, più o meno improprie, per chi si è astenuto o non ha voluto firmare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com