breaking news

MANETTE AI POLSI DI UN PADRE VIOLENTO. PICCHIAVA IL FIGLIO CON UN MESTOLO

MANETTE AI POLSI DI UN PADRE VIOLENTO. PICCHIAVA IL FIGLIO CON UN MESTOLO
Cronaca
0

Si è conclusa con l’arresto avvenuto ieri sera, una triste vicenda di violenza domestica che ha per protagonisti un padre e un figlio di 9 anni. I Carabinieri della Stazione di Priolo Gargallo sono intervenuti su segnalazione dei servizi sociali, perché da tempo, il bambino era oggetto di maltrattamenti da parte del padre. Sarebbe stato colpito in più occasioni con calci e pugni, e spesso anche con un mestolo di metallo. Dopo le segnalazioni, sono scattati controlli più approfonditi che hanno condotto, nella tarda serata di ieri, all’accesso nell’abitazione del piccolo centro alle porte di Siracusa, dove i militari hanno constatato la fondatezza delle informazioni acquisite. Il bambino è stato sottoposto ad accertamenti sanitari mentre i militari hanno sequestrato lo strumento che il padre avrebbe utilizzato per colpire il giovanissimo figlio. Il bambino, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria minorile, è stato affidato ad una comunità per minori, mentre per il padre sono scattate le manette: si tratta di D.M.A., muratore classe 1957, residente a Priolo Gargallo, incensurato. Pare che all’origine dei frequenti maltrattamenti vi fossero altrettanto frequenti momenti di nervosismo dell’uomo, che venivano sfogati sulla piccola vittima. L’uomo è stato rinchiuso al carcere di Cavadonna con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate e comparirà nei prossimi giorni davanti al Tribunale di Siracusa per la convalida.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com