breaking news

MANIFESTAZIONE PER IL MUSCATELLO,15 MILA IN CORTEO

MANIFESTAZIONE PER IL MUSCATELLO,15 MILA IN CORTEO
Sanità
0

Circa 15 mila persone secondo le stime degli organizzatori, oltre 12 mila per la Polizia, hanno preso parte questa mattina alla manifestazione contro il possibile smantellamento dell’ospedale Muscatello di Augusta. Un’intera città si è riversata per le strade prendendo parte al corteo che è partito da piazza Castello e si è poi snodato attraverso via Principe Umberto per confluire alla Darsena, dove un  breve comizio ha contribuito a chiarire le ragioni della protesta e le prospettive, tutt’altro che rosee, che riguardano il nosocomio. A parlare dal palco allestito davanti al porto, luogo simbolo dell’economia di Augusta, il rappresentante del Comitato Cittadino,  Fazio.  “Il nostro ospedale-ha detto a chiare lettere-sarà soppresso perché questo in realtà prevede il decreto. Le operazioni in corso, a partire dal trasferimento dei reparti di Ginecologia e Ostetricia e di Pediatria  alla struttura di Lentini sono i primi passi verso quel provvedimento definitivo e radicale ai nostri danni. Operazioni già partiti con il trasferimento di Psichiatria, nonostante l’alta incidenza. Ci lasceranno solo una Guardia Medica allargata e un’ambulanza per le emergenze e se negli ospedali vicini non ci saranno posti letto disponibili, ci porteranno a Sciacca , in Calabria, in giro come bagagli”. Parole chiare anche nei confronti della politica. Non solo il presidente della Regione e l’assessore regionale alla Sanità, per il comitato, sono responsabili di quanto sta accadendo, ma anche “a pari merito, tutti i deputati regionali espressi da questa provincia, di tutte le formazioni politiche”.  Dal palchetto allestito alla Darsena è intervenuto anche il sindaco, Massimo Carrubba. “Siamo pronti-ha preannunciato-anche ad altre eclatanti manifestazioni di dissenso, con determinazione ma naturalmente con equilibrio finchè non otterremo documentalmente la certezza della tutela della nostra salute, del nostro ospedale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com