breaking news

RADDUSA| MEGARA IMPLACABILE , RADDUSA SI TINGE DI NEROVERDE

28 Novembre 2011 | by Redazione Webmarte
RADDUSA|  MEGARA IMPLACABILE , RADDUSA SI TINGE DI NEROVERDE
Sport
0

Una Meravigliosa giornata di sole , sommata ad uno STADIO a dir poco stupendo ( autentica rarità in queste categorie ) fanno da ideale contorno al match tra le 2 compagini che si presentano con posizioni di classifica ed obiettivi diametralmente opposti. Fanalino di coda ( in compagnia del Monteserra ) A quota 4 punti il Raddusa che cerca vitali punti interni per sperare nella salvezza , lanciatissimo nella rincorsa al primo posto il Megara Augusta distaccato di soli 3 punti dal Carlentini . L’ottimo arbitro di Enna dà il via alle ostilità in perfetto orario alle ore 14:30 davanti ad una buona cornice di pubblico che affolla la confortevole tribuna coperta del maestoso impianto sportivo. Santi Lo tauro tra i Pali ( alla sua ultima purtroppo causa lavoro in maglia neroverde ) , difesa confermata con l’unica novità del reinserimento di Spinali rispetto a settimana scorsa , centrocampo con il Rientrante Moscatt che affianca Mangiameli ed i 2 funambolici esterni Gabriele Rametta e Pagliaro , mentre in attacco causa l’assenza per squalifica del Bomber Gattuso , Maglitto avanza la sua posizione affiancando Aricò. Queste le scelte iniziali di Mister Grasso. In panchina tra gli altri si rivede dopo parecchi mesi e diversi infortuni , Alessio Piazza , Graditissimo ritorno per una delle colonne storiche della squadra. Inizio di partita decisamente neroverde : Si temeva una sfuriata dei padroni di casa ma è invece da subito il Megara ad essere padrone del campo e gestire il match. Qualche occasione e poi ecco il goal del vantaggio siglato da Salvo Aricò che si conferma Bomber da trasferta dopo il Golden Goal che aveva regalato i 3 punti a Vizzini 15 giorni fà. Il Megara continua a spingere , sfiora piu volte il raddoppio che sembra nell’aria , ma come spesso succede nel calcio , avviene l’esatto opposto. Punizione dal limite per Il Raddusa calciata con precisione e goal : 1-1 e tutto da rifare per i neroverdi che nel frattempo sostituiscono il nervoso Iurianello ( colpito al volto da un avversario ) Con Antonio Paladino. Subito il pareggio la partita torna in equlibrio e ci vuole un’invenzione del duo Mangiameli/Rametta per riportala a vantaggio degli ospiti : Lancio Illuminante del primo , scatto e pallonetto puntuale del secondo che realizza il suo primo goal stagionale e riporta i suoi in vantaggio, il primo tempo si chiude sull’1-2 . Il secondo tempo nonostante il risultato ancora In bilico è senza storia . Il Megara chiude tutti gli spazi in difesa e graffia in attacco dove è ancora Mangiameli (migliore in campo ) a smarcare in maniera splendida Pagliaro che si trova a tu per tu col portiere avversario e non gli dà scampo : Terzo Goal che chiude la partita ! Da Lì alla fine è solo Megara con il Baby Pagliaro che dopo aver realizzato il goal , si scatena e diverte persino il pubblico locale regalando giocate meravigliose , slalom , serpentine , dribbling ubriacanti , tanto che tutti , avversari in primis chiedono allo staff neroverde cosa ci faccia un ragazzino dal talento cosi puro in una categoria cosi Bassa : Mistero ! Dopo I 90 Minuti regolamentari ed i 4 di recupero , l’arbitro decreta la fine delle ostilità ed è festa per il Megara che con la seconda vittoria esterna di fila , ha ufficialmente sconfitto il Mal di trasferta e guarda con sempre maggior ottimismo al prosieguo del torneo con L’assalto alla vetta Grande obiettivo sin dallo scorso Agosto quando Il Progetto è partito . ” Ci aspettano adesso 2 gare casalinghe , e la seconda sarà proprio lo scontro diretto con la capolista , che dire : CI crediamo ! ” Dichiara alla fine un raggiante Mister Mimmo Grasso.
-Francesco Rametta-

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com