breaking news

Melilli| AIA Esso, il territorio si astiene

Melilli| AIA Esso, il territorio si astiene
Politica
'
0

Conferenza dei servizi a Roma per decidere le prescrizioni da attuare alla raffineria Esso coi sindaci di Melilli e Augusta. Dispiaciuto Carta: “La Presidenza della Conferenza non ha tenuto in debita considerazione la richiesta univoca di tutti gli Enti territoriali sul rinvio dei lavori”.

Il sindaco di Melilli Giuseppe Carta

Vertice a Roma al Ministero dell’Ambiente a fronte della conferenza dei servizi convocata ieri al Ministero dell’Ambiente a Roma dove si sono riuniti per decidere sulle prescrizioni da attuare alla raffineria Esso di Augusta, alla presenza dei sindaci di Melilli, Giuseppe Carta, di Augusta, Cettina Di Pietro, e del Dirigente del Settore Ambiente del Libero Consorzio Ing. Domenico Morello.

Le prescrizioni discusse riguardano la copertura delle vasche, a tutt’oggi ancora aperte (vasche API) e l’istallazione delle centraline a margine del recinto della raffineria, interventi necessari per il contenimento delle emissioni di COV e per individuare la provenienza delle emissioni.

Si è ampiamente approfondito il problema dell’emungimento della falda dai pozzi che, nella precedente AIA, prescriveva al gestore la riduzione del 33% dell’utilizzo di acqua proveniente da pozzi.

La decisione condivisa del territorio di  astenersi dall’espressione di parere è motivata dalla lamentata carenza degli atti istruttori in merito all’approvvigionamento dei consumi idrici del gestore e dall’opposto diniego da parte della Presidenza della Conferenza dei servizi ad un breve rinvio dei lavori della stessa.

Inoltre, è stato precisato che l’atteggiamento della Presidenza della C.d.S. di non concedere ulteriore tempo appare immotivata, stante la disponibilità alla presenza degli Enti Locali ed essendo la maggioranza dei componenti della CdS. Pertanto è stato comunicato l’avvio delle procedure previste per legge di ricorrere presso le autorità competenti.

Il sindaco di Melilli, Giuseppe Carta, si dice dispiaciuto per l’inaspettato atteggiamento della Presidenza della Conferenza che non ha tenuto in debita considerazione la richiesta univoca di tutti gli Enti territoriali tendente ad un rinvio dei lavori, oltre che per l’incogruenza e l’impossibilità di avere i dati da parte della Esso, per il mancato rispetto dei tempi previsti per il regolamento e per la condivisione del parere istruttorio.

Carta anche espresso, inoltre, rammarico per non avere potuto inserire ulteriori condizioni o suggerimenti migliorativi al documento autorizzatorio e ha ringraziato il sindaco di Augusta, Cettina Di Pietro e il dirigente del settore Ambiente del Libero Consorzio, Domenico Morello, per essersi battuti per il territorio ed aver condiviso la difesa del territorio e per la falda e tutta l’area circostante allo stabilimento Esso.

Carta si è detto anche soddisfatto per essere riuscito ad ottenere insieme al sindaco di Augusta la copertura della vasche al fine di evitare odori sgradevoli e nauseabondi nonché ulteriori 4 centraline e l’applicazione di nuovi nasi sui camini entro il mese di febbraio 2019.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *