breaking news

Melilli | Al via l’era di Peppe Carta, dall’aula del consiglio alla poltrona di sindaco. Insediamento “macchiato” dal sequestro delle schede di una sezione

14 Giugno 2017 | by Silvio Breci
Melilli | Al via l’era di Peppe Carta, dall’aula del consiglio alla poltrona di sindaco. Insediamento “macchiato” dal sequestro delle schede di una sezione
Politica
'
0

Questa mattina la proclamazione e il passaggio di consegne con l’uscente Cannata. In aula potrà contare su una maggioranza di 11 consiglieri comunali. Alla minoranza 4 seggi, più quello spettante allo sconfitto Pippo Sorbello. Sei le donne elette. Cinque i consiglieri uscenti premiati e riconfermati dall’elettorato.

Si insedia il neo sindaco. A poco più di quarantottore dall’elezione, avvenuta all’alba di lunedì, il Comune di Melilli accoglie il neo sindaco Peppe Carta, eletto con 2.883 voti (il 34,90%) rispetto ai 2.875 (il 34,80%) – appena 8 in meno – raccolti da Sorbello. Carta si è ufficialmente insediato questa mattina nel corso di una breve cerimonia svoltasi nell’aula consiliare, dove è stata data lettura del verbale di proclamazione redatto dall’Ufficio dell’adunanza dei presidenti delle sezioni, organismo che nei Comuni con meno di 15 mila abitanti sostituisce l’Ufficio centrale elettorale presieduto da un magistrato. L’Ufficio dell’adunanza dei presidenti, del quale fanno parte appunto tutti i presidenti dei 12 seggi elettorali, nei prossimi giorni ultimerà anche le operazioni di attribuzione dei seggi e di proclamazione degli eletti al consiglio comunale. Questa mattina nell’aula consiliare il rituale passaggio di consegne e lo scambio della fascia tricolore tra l’uscente Pippo Cannata e il neo eletto Peppe Carta.

Sequestrate le schede della sezione 10. Cerimonia “macchiata”, però, dal sequestro delle schede della sezione 10 di Villasmundo – quella i cui risultati hanno di fatto determinato, solo all’alba di lunedì, l’elezione di Carta e quella sulla quale sono adesso concentrate tutte le attenzioni degli sconfitti di RitorniAmo al Futuro, che ipotizzerebbero irregolarità nelle procedure di scrutinio – sequestro effettuato questa mattina dai carabinieri su disposizione della Procura della Repubblica di Siracusa, che fa presagire una lunga battaglia giudiziaria.

Maggioranza e minoranza. Successore dunque dell’uscente Pippo Cannata, che è stato il suo principale sostenitore, Carta potrà contare in aula su una maggioranza di 11 consiglieri comunali, tutti ovviamente della lista Uniti per Cambiare. A RitorniAmo al Futuro, lista che ha sostenuto la candidatura dello sconfitto Pippo Sorbello, sono stati assegnati invece 4 seggi, più un quinto che, secondo la nuova legge elettorale, spetta di diritto al candidato alla poltrona di primo cittadino, ovvero lo stesso Sorbello.

Il nuovo consiglio comunale. Il numero dei consiglieri comunali passa infatti dai 20 uscenti a 16. Ma vediamo la composizione del nuovo consiglio comunale. Gli 11 eletti di maggioranza della lista Uniti per Cambiare sono Daniela Ternullo (con 581 preferenze), Alessia Mangiafico (454), Barbara Valenti (441), Teresa Riggio (427), Salvo Cannata (384), Sebastiano Gigliuto (373), Vincenzo Coco (355), Antonino Nuccio Scollo (341), Rosario Cutrona (322), Concetta Bafumi (199) e Santo Miceli (193). I 4 consiglieri di minoranza eletti nella lista RitorniAmo al Futuro sono invece Salvatore Sbona (504 preferenze), Pietro Scollo (414), Mirko Caruso (399) e Concetta Quadarella (386).

Le donne in aula. Sei in tutto le donne elette, 5 nei banchi della maggioranza, solo una in quelli della minoranza. Le consigliere del gruppo di maggioranza sono Daniela Ternullo, Alessia Mangiafico, Barbara Valenti, Teresa Riggio e Concetta Bafumi e non passa certo inosservato il fatto che le prime quattro siano anche le prime della lista per numero di preferenze ottenute. La sola consigliera di minoranza è invece Concetta Quadarella.

I consiglieri riconfermati. Cinque i consiglieri uscenti che sono stati premiati dall’elettorato e riconfermati: Sebastiano Gigliuto (che è anche assessore uscente) e Antonino Nuccio Scollo della maggioranza e Salvatore Sbona, Pietro Scollo e Mirko Caruso della minoranza. Anche il neo sindaco Peppe Carta è un consigliere comunale uscente. Tra i neo eletti, oltre a Gigliuto, anche Daniela Ternullo e Vincenzo Coco sono assessori uscenti della giunta Cannata. Giuseppe Carta ha designato assessori Paola Marino, Stefano Elia e Giuseppe Militti.

© Riproduzione riservata

[embed_video id=130386]

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *