breaking news

Melilli| Contrada Bondifè senza luce e sicurezza

Melilli| Contrada Bondifè senza luce e sicurezza
Sindacale
'
0

Le aziende private del comprensorio chiedono interventi urgenti e attenzione massima da parte delle istituzioni

I rappresentanti delle dieci imprese (con circa trecento lavoratori) che insistono e lavorano in c.da Bondifè, hanno in questi giorni presentato istanza al Comune di Melilli, alla persona del Sindaco, Giuseppe Cannata, affinchè si intervenga con urgenza sulla strada di accesso che si diparte dalla SP95 che versa in condizioni di totale abbandono. Contrada Bondifè, che insiste in zona IRSAP (ex ASI), ha un piano di lottizzazione ed infrastrutturazione  da decenni rimasto solo sulla carta. Gli imprenditori, stanchi di vivere in situazioni di rischio ed insicurezza chiedono immediati interventi a salvaguardia della incolumità delle persone che vi lavorano e a salvaguardia delle attività produttive in corso, che vengono quotidianamente penalizzate, con il rischio della loro cessazione. “A seguito di precedenti numerose richieste verbali, purtroppo senza nessun esito – si legge nella missiva – abbiamo pensato di procedere con una comunicazione ufficiale diretta a Lei Sig. Sindaco per sensibilizzarla sull’argomento”. “Il manto stradale esistente presenta dei dislivelli e delle buche che non sono segnalate e rappresentano delle vere e proprie insidie per chi percorre la suddetta strada, di per sé molto ristretta e piena di sterpaglie non potate ai lati che restringono ancora di più la carreggiata. La strada, inoltre, è priva di pubblica illuminazione, acquedotto e rete fognaria in quanto non servita da utenze di pubblica utilità”. I firmatari, dunque, invitano il Sindaco, per quanto di sua competenza, a realizzare un intervento manutentivo e di riqualificazione del tratto di strada che presenta livelli di insicurezza davvero alti. Le aziende ricordano al Sindaco che solo l’anno scorso hanno versato nelle casse comunali circa cinquecento mila euro di tasse tra TARSU, IMU, IRES e addizionale IRPEF. “Abbiamo informato anche S.E. il Prefetto di Siracusa, dr. Armando Gradone, sui fatti ed abbiamo iniziato una interlocuzione con l’Irsap e con l’Assessorato alle attività produttive della Regione Siciliana per impostare in tempi brevi la progettazione esecutiva che possa portare alla realizzazione delle opere stradali, idriche e fognarie previste dal Piano per la zona Bondifè che da trent’anni aspetta ”. “Confidiamo nella massima attenzione al problema da parte degli organi preposti e  in un rapido intervento– ha commentato il Commissario di Confindustria Siracusa, Giovanni Maiorana – per rispondere ai bisogni dei nostri imprenditori e dei tanti lavoratori che giustamente reclamano il ripristino delle minime condizioni di sicurezza e di vivibilità nella zona”.

 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com