breaking news

Melilli | Impianto di compostaggio, Carta: «Opposizione bugiarda»

Melilli | Impianto di compostaggio, Carta: «Opposizione bugiarda»
Politica
'
0

Replica del primo cittadino alle dichiarazione dei consiglieri di minoranza Sorbello, Sbona, Scollo e Quadarella: «Non permetteremo ulteriori saccheggi del territorio. Mai rilasciato alcuna autorizzazione».

«Fare opposizione non significa lanciare slogan». «L’opposizione ha perso un’altra buona occasione per tacere e non fare la solita magra figura». È la replica del primo cittadino di Melilli, Giuseppe Carta, dopo le dichiarazioni dei consiglieri di minoranza Sorbello, Sbona, Scollo e Quadarella in merito all’autorizzazione da parte della Regione di un impianto di compostaggio in territorio di Melilli e alle velate accuse all’amministrazione comunale di avere rilasciato i pareri favorevoli in sede di istruttoria. «La mia amministrazione – afferma Carta – è l’unica che non permetterà ulteriori saccheggi del territorio, già permessi da coloro che oggi, pensando forse di essere ancora in campagna elettorale, ritengono che fare opposizione significhi limitarsi a lanciare slogan per aizzare i cittadini utilizzando tematiche che stanno a cuore a tutti come la salute e l’ambiente».

«Annullato in autotutela il parere rilasciato nel 2016». «La mia amministrazione – prosegue Carta – non solo non ha rilasciato alcun parere favorevole per la realizzazione dell’impianto, ma è andata oltre cercando anche di colmare gli errori delle passate amministrazioni, ovvero annullando in autotutela, con nota del 30 aprile 2018 protocollo n. 10961, il precedente parere favorevole rilasciato dal Comune il 20 luglio 2016, evidenziando una carenza di istruttoria (già rilevata con nota del Comune del 28 febbraio 2018) che avrebbe dovuto impedire l’espressione di siffatto parere. Nonostante la mia amministrazione abbia annullato il parere rilasciato nel 2016, l’assessorato regionale ha ugualmente autorizzato l’impianto e adesso valuteremo la possibilità di ricorrere presso l’autorità giudiziaria competente al fine di tutelare il nostro territorio».

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *