breaking news

Melilli| Reddito Cittadinanza, ancora nulla di fatto

28 Settembre 2016 | by Redazione Webmarte
Melilli| Reddito Cittadinanza, ancora nulla di fatto
Politica
'
0

Francesco Nicosia, Segretario Camera del Lavoro CGIL: “I soggetti istituzionali presenti hanno chiaramente espresso la loro intenzione di voler procedere ognuno per la sua strada. Si prendano le loro responsabilità”

La CGIL di Melilli e la CGIL Provinciale hanno partecipato con notevole interesse e grandi aspettative a tutti gli incontri organizzati dal Presidente del consiglio comunale di Melilli, relativamente all’ipotesi di istituire il cosiddetto “Reddito di Cittadinanza”. “Pur avendo apprezzato l’attenzione mostrata dal Consiglio Comunale per le fasce deboli della popolazione melillese e l’apertura della discussione nei confronti del sindacato e delle parti sociali, – scrive il segretario locale Cgil Francesco Nicosia – abbiamo nostro malgrado dovuto constatare che, giunti al terzo incontro, le posizioni diametralmente opposte espresse dal Presidente del Consiglio, in rappresentanza della maggioranza consiliare, e dall’Amministrazione comunale, hanno ridotto di fatto il provvedimento in un semplice annuncio che non potrà in alcun modo vedersi realizzato. Durante gli incontri abbiamo in più occasioni provato a individuare proposte sulle quali fare convergere le diverse posizioni; ipotizzando strumenti attivi di sostegno al reddito, che prevedessero l’assistenza economica connessa alla inclusione sociale e lavorativa. Strumenti che, al tempo stesso, si armonizzassero con le azioni che il Comune già mette in atto da tempo e collegasse il tutto con le norme previste dalle leggi dello Stato in materia di lotta alla povertà. Purtroppo anche l’ultima riunione si è conclusa con un nulla di fatto, con l’aggravante che i soggetti Istituzionali presenti hanno chiaramente espresso la loro intenzione di voler procedere ognuno per la sua strada, senza voler ricercare un ragionevole e concreto punto di mediazione tra le diverse posizioni, dimenticando che a pagarne le conseguenze saranno proprio quei cittadini che nella proposta si diceva di voler tutelare. A questa situazione di stallo noi non ci arrendiamo e facciamo appello al senso di responsabilità di Amministratori e consiglieri comunali affinché, su un tema di tale rilevanza, si superino le divergenze politiche e si privilegi l’interesse prioritario dei cittadini”.

bloggif_57d1761565634

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com