breaking news

Melilli| Reddito di cittadinanza, la palla passa alla giunta

Melilli| Reddito di cittadinanza, la palla passa alla giunta
Politica
'
0

In aula passa l’esigenza diffusa della mancanza di un sostegno sociale. L’ex maggioranza tacciata di “populismo”

200 mila euro a disposizione di disoccupati e esodati. In consiglio comunale passa la proposta del reddito di cittadinanza. A votare favorevolmente sono stati i consiglieri della ex maggioranza, la fazione dell’ex sindaco Sorbello, per intenderci, ora all’opposizione. E già vengono tacciati di “populismo” in odor di elezioni dopo Cannata. “Niente populisimo – ribatte il presidente del consiglio comunale Salvo Sbona – abbiamo preferito far prevalere il senso di responsabilità e la fermezza di togliere qualcosa a delle spese di secondo rilievo per privilegiare una esigenza diffusa, il disagio di trovare un posto di lavoro soprattutto per chi è stato licenziato a 50 anni e passa”. C’è un secondo aspetto della vicenda, tutto tecnico, ma pur sempre etico: adesso si dovrà votare il regolamento per consentire all’amministrazione comunale di dare esecuzione a quanto deliberato dal consiglio. Intanto le somme sono state vincolate, e da questa volontà la giunta non potrà prescindere. A chi vanno le medagliette per un atto così virtuoso che fanno di Melilli il primo comune in Italia ad aver introdotto il reddito di cittadinanza, tanto pubblicizzato dai Cinquestelle? “Qui i grillini non c’entrano – rettifica Sbona – questa è una proposta tutta nostra, voluta e votata da tutti i consiglieri della ex maggioranza, per quanto io ne sappia, tutti gli altri si sarebbero astenuti. Ora tocca alla giunta dare attuazione all’iter intanto provvedendo a  una bozza di regolamento. Noi abbiamo fatto il nostro compito da consiglieri, abbiamo trovato i fondi ora la palla passa al sindaco Cannata e assessori”. Un esempio che fa già scuola in tutta Italia. In questo clima di crisi diffusa in tutti i comuni, non solo siciliani, come avrà fatto Melilli a trovare 200 mila euro per i disoccupati? “I soldi sono stati  individuati dal capitolo dei costi del canile, che costa al Comune 700 mila euro l’anno, senza nulla togliere al servizio comunque utile. Da questo capitolo siamo riusciti a prelevare 200 mila euro. Premetto che sono un animalista, ma se devo fare una scelta scelgo i disoccupati e i padri di famiglia senza lavoro prima dei cani”. Ma non è l’unica azione virtuosa nel sociale. Inseriti in bilancio 80 mila euro per aumentare il servizio civico, ancora una volta attenzione al sociale e ai giovani. Sono state stornate somme per oltre 280 mila euro. E ancora circa 70 mila euro per la videosorveglianza per scoraggiare atti criminosi. Chi usufruirà ora del reddito di cittadinanza? “Sicuramente le categorie svantaggiate, – precisa subito Sbona – famiglie disagiate, disoccupati ad oggi, e quei soggetti che a causa della schifosissinma legge Fornero sono troppo giovani per andare in pensione e  troppo vecchi per andare a lavorare. Una volta feci una ricerca sul tessuto locale, ebbene almeno un centinaio a Melilli sarebbero i padri di famiglia senza occupazione. Con il reddito di cittadinanza potrebbero avere una forma di sostegno sociale sino all’età pensionabile o sino a quando non trovano un altro lavoro. Da qui dovrebbe scattare la sinergia con l’Ufficio Provinciale del Lavoro. E su questo versante molto potrebbe fare il deputato Sorbello vista la sua vicinanza  politica con l’assessore regionale al ramo”. Una formula sperimentale che sicuramente troverà largo spazio nel programma elettorale nel dopo Cannata. Un benefit che, una volta accolto dalla giunta, avrà effetto sino a dicembre. “Una volta che abbiamo inserito questo capitolo ad hoc e non ci dovrebbe essere esecutività , sarebbe una amministrazione irresponsabile se non sovvenzionasse questa azione – dice Sbona –   Abbiamo dato lo strumento ora vediamo se sono competenti”. Una scelta che ha necessitato, paradossalmente, di una buona dose di coraggio a causa del parere contrario espresso degli uffici tecnici  in quanto trattatasi di somme stornate a un capitolo di servizi sotto convenzione (canile).

 

 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com