breaking news

Melilli | Sergio Lamia non è più il ds della società di futsal ibleo

Melilli | Sergio Lamia non è più il ds della società di futsal ibleo
Sport
'
0

L’ormai ex direttore sportivo Sergio Lamia ha rassegnato le proprie dimissioni.

Con questa improvvisa decisione l’ex ds Lamia, bandiera del Città di Melilli assieme al presidente Francesco Papale, ha suscitato di slancio e come ovvio che sia, una intera tifoseria del Città di Melilli-Terrazza degli Iblei nella incredulità più totale. Notizia che destabilizza psicologicamente l’intero entourage sportivo dopo la promozione ottenuta lo scorso anno nel massimo campionato nazionale di serie A. Una svolta improvvisa, una decisione a dir poco clamorosa quella adottata dal numero due melillese, che ha addotto motivi di carattere personale per giustificare l’atto compiuto nel corso del weekend. Perentorio il commento dell’ex Lamia: “Ho chiuso, per sempre. Ci tengo a ringraziare tutti i giocatori, il presidente Papale e i tifosi per l’avventura meravigliosa che abbiamo vissuto insieme”. Poche parole per mettere fine a un rapporto intenso, speciale, che Sergio Lamia ha vissuto in assoluta simbiosi con la squadra neroverde, portata fino alla Serie A, ma che d’ora in avanti dovrà fare a meno di uno dei suoi uomini simbolo. Si era sperato che il fine settimana portasse consiglio, ma Lamia è stato irremovibile nella sua decisione.

“Ho deciso, io sono fuori. – ha concluso Lamia – Non c’è soluzione e non ho tanto meno voglia di tornare sui miei passi. Ho chiuso”, ribadisce più volte l’ormai ex n numero due del Città di Melilli quando si sta per vivere l’atto che inaugurerà ufficialmente la stagione più attesa, quella per la quale gli iblei hanno riscritto la storia approdando trionfalmente in Serie A. Una Serie A che verrà vissuta senza la presenza di uno dei dirigenti più passionali che il futsal abbia conosciuto.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *