breaking news

MITO, CINEMA E TEATRO, IERI L’APPUNTAMENTO CON BRUNO ROBERTI

21 Gennaio 2012 | by Redazione Webmarte
MITO, CINEMA E TEATRO, IERI L’APPUNTAMENTO CON BRUNO ROBERTI
Cultura
0

E’ stato imperniato su ciò che lega il teatro e il cinema al mito, il secondo appuntamento del “Circolo delle conversazioni” che si è svolto ieri  nel salone Amorelli di palazzo Greco, sede dell’Istituto nazionale del Dramma antico, in corso Matteotti.
Un incontro-confronto presentato dal soprintendente della Fondazione Inda, Fernando Balestra, a cui hanno preso parte la docente e grecista Monica Centanni, consigliere d’amministrazione dell’Inda, e Bruno Roberti, docente, regista e sceneggiatore di film tra cui “Il diario di Matilde Manzoni” e “Domenica”.
“Grazie alla collaborazione tra l’Istituto nazionale del Dramma antico e la rassegna “Luci a Siracusa” – ha detto Fernando Balestra – ospitiamo una serie di incontri che sono occasione di approfondimento di temi che ruotano attorno al mito: fulcro della grande tradizione teatrale che l’Inda rievoca ogni anno con le sue Rappresentazioni”. E racconta la storia della Fondazione Inda dalla sua nascita al 1948 una mostra straordinaria allestita al primo piano di palazzo Greco, dedicata al mestiere di Dioniso: un viaggio tra documenti, immagini, testimonianze e bozzetti che ripercorre la storia del Teatro greco dopo l’intuito di Mario Tommaso Gargallo.
Sul rapporto intimo fra cinema, teatro e mito si è soffermato Bruno Roberti che ha esordito accennando a Dioniso, a ciò che lega il dio greco al suono e alla luce: da qui il riferimento moderno al cinema.
 “Essere a Siracusa – ha detto Roberti – e parlare si teatro e cinema è un grande onore poiché ci troviamo in un luogo che celebra, ogni anno, un fatto teatrale riprendendo la grande tradizione dei poeti tragici”. Roberti ha così parlato di grande maestri del cinema e del teatro, soffermandosi sulle loro opere e il significato del mito in entrambi i settori. “Il maestro Oliveira scriveva – ha concluso – che la rappresentazione della vita è il teatro mentre lui, invece, faceva cinema. Il teatro, dunque, è l’essenza della vita stessi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com