breaking news

MONTEPASCHI, NOTIFICHE A RAFFICA

MONTEPASCHI, NOTIFICHE A RAFFICA
Attualità
0

Avvisi di pagamento a raffica per somme iscritte a ruolo riferite ad anni pregressi con modici importi. Starebbero arrivando a raffica ai contribuenti siracusani da parte della Montepaschi Serit. Secondo il consigliere comunale, Paolo Romano, il concessionario starebbe agendo in maniera ingiusta. Una precisa norma- spiega Romano – prevede che non possano essere richiesti pagamenti per somme fino a 12 euro. Fino a questa cifra, cioè, non possono essere iscritte a ruolo e quindi non possono essere riscosse. Un principio che poi sarebbe anche stato ribadito dallo statuto dei diritti del contribuente. La Montepaschi Serit, tuttavia, secondo Romano, starebbe aggirando l’ostacolo , non inviando gli avvisi di pagamento e aspettando di arrivare, anno dopo anno, alla somma necessaria per richiedere il pagamento e intimare, in caso contrario, le misure previste dalla legge. Il problema sarebbe che, tra le voci indicate nelle cartelle, ci sarebbero anche, secondo il consigliere comunale, pagamenti ormai caduti in prescrizione. Una tassazione ingiusta, a suo dire, a carico dei cittadini, costretti a pagare per presunti ritardi nei pagamenti, anche di un solo giorno , magari dieci anni fa. “Così facendo, protesa Romano, si raschia nel barile”. Il consigliere comunale di An verso il Pdl chiede l’intervento immediato del sindaco, Roberto Visentin al fine di porre rimedio a quella che l’ex assessore alle Attività produttive ritiene una “iniqua richiesta che crea danni, confusione – conclude. E legittime lamentele, allontanando i cittadini dalla pubblica amministrazione e facendo venire meno la necessaria fiducia nelle istituzioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com