breaking news

MUSCATELLO,GARANZIE DA RUSSO SULL’OFFERTA SANITARIA,MA NON SI TORNA INDIETRO SULLA RIORGANIZZAZIONE

MUSCATELLO,GARANZIE DA RUSSO SULL’OFFERTA SANITARIA,MA NON SI TORNA INDIETRO SULLA RIORGANIZZAZIONE
Sanità
0

Una discussione senza mezzi termini e a tratti tesa quella che si è svolta ieri a Palermo tra l’assessore regionale alla Salute, Massimo Russo e una delegazione del comune di Augusta, con in testa il sindaco, Massimo Carrubba. Un incontro che segue la manifestazione del 26 marzo a cui hanno preso parte circa 15 mila persone, in difesa del nosocomio e contro il decreto che ne stabilirebbe il depotenziamento.

L’assessore Russo ha difeso la validità dell’impianto della riforma della sanità in Sicilia evidenziandone gli effetti e i primi risultati, ed ha ribadito la volontà di mantenere il presidio ospedaliero del Muscatello. No secco, il suo alla richiesta di revoca del decreto, quindi, che rifunzionalizza la rete ospedaliera della provincia di Siracusa, nella parte che riguarda la riorganizzazione degli ospedali di Augusta e Lentini. Russo ha spiegato che si tratta di un atto di programmazione che fa parte dell’insieme dei provvedimenti che, superato l’esame del Ministero della Salute, hanno permesso alla Regione Siciliana di evitare il commissariamento e rientrare già dal pesante deficit in materia sanitaria. Per lui, inoltre, integrare i due presidi ospedalieri della zona nord della provincia sarebbe l’unico modo per scongiurarne la chiusura. Nessuna marcia indietro della Regione nemmeno sul punto nascita. Vuol dir che che rimarrà uno solo per il territorio Augusta-Lentini, ma l’assessore si è impegnato a non avviarne il trasferimento senza che prima sia avvenuta l’attivazione dei nuovi reparti previsti dalla legge per gli ospedali delle aree a rischio industriale e ambientale. L’esponente della giunta regionale ha garantito il suo impegno per risolvere i problemi di gestinoe segnalati dal sindaco e dai componenti della delegazioni rispetto alla riduzione di funzionalità del Muscatello. Stando alle spiegazioni di Russo, il presidio Territoriale di Assistenza in corso di realizzazione ad Augusta avrà lo scopo di integrare l’offerta di sanitaria dell’Ospedale e non sostituirla. Non è stata esclusa a priori, invece, la riattivazione del reparto di Psichiatria, vista la particolarità del territorio,anche in considerazione dell’esistenza, a Brucoli, di una casa di reclusione. Apertura anche sul possibile nuovo approfondimento dei bisogni sanitari del territorio, per potenziare l’offerta. Carrubba ha espresso perplessità sull’ipotesi, avanzata sottoforma di indiscrezioni giornalistiche, circa un possibile integrazione tra il Muscatello e Villa Salus. Nulla di concreto ancora, ha chiarito Russo, che non ha comunque negato che sia una possibilità al vaglio. Alla riunione di ieri dovrebbe seguirne una seconda, in tempi brevi, per approfondire il linea operativa gli elementi emersi. L’assessore avrebbe inoltre dato la sua disponibilità ad organizzare un incontro tecnico-operativo ad Augusta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com