breaking news

MUSICA, COLORI E GIOCHI DI BANDIERE IN PURO STILE MEDIEVALE DURANTE I FESTEGGIAMENTI DI SAN GIUSEPPE OPERAIO

MUSICA, COLORI E GIOCHI DI BANDIERE IN PURO STILE MEDIEVALE DURANTE I FESTEGGIAMENTI DI SAN GIUSEPPE OPERAIO
Attualità
0

Musica, colori e giochi di bandiere in puro stile medievale. Questi gli elementi di suggestione che l’Associazione Agro Priolese – Musici e Sbandieratori –  ci proporrà lunedì 30 aprile p.v., nell’evento inserito all’interno dei festeggiamenti in onore di San Giuseppe Operaio. Iniziativa che nasce dalla volontà di “far decollare” un evento di carattere storico all’interno del circuito culturale del paese, queste le motivazioni che sono state addotte, durante una conferenza stampa, tenutasi sabato nei locali della Biblioteca comunale, alla presenza del sindaco, Antonello Rizza, degli assessori Leanza e Nasonte, del presidente dell’Associazione, Giuseppe Fichera e di un nutrito gruppo di rappresentanti di associazioni di Tamburi e sbandieratori della provincia ed oltre. Il gruppo formato da giovani e meno giovani di Priolo Gargallo, che si sono documentati storicamente, vantano e portano in auge attraverso il loro lavoro, una realtà storico-culturale sconosciuta ai tanti, che vede collocata la cittadina priolese all’interno del periodo medievale, datato intorno al 1500 in Sicilia. L’associazione rappresenta un punto di aggregazione di interessi ed ideali – questo quanto affermato dall’assessore Salvo Leanza – un motivo ed uno stimolo alla crescita da condividere nella realtà priolese. Il primo cittadino ha salutato con favore la manifestazione che avrà il compito di portare avanti le tradizioni culturali del paese. Grande impegno da parte dell’amministrazione per promuovere tutto ciò che è cultura e storia, capace di rilanciare e far conoscere Priolo Gargallo non solo per le industrie, ma per i patrimoni storico-culturali posseduti. La manifestazione – ha affermato il sindaco Rizza – ben si inserisce nel Progetto “In Volo su Priolo” che ha già riscontrato la presenta di circa 11.000 visitatori provenienti da tutta la Sicilia. Priolo Gargallo anche e soprattutto arte, cultura e promozione turistica. La manifestazione dell’Associazione Agro Priolese – ha aggiunto il primo cittadino – rappresenta una vetrina importante per dare una nuova veste e stracciarci di dosso quegli abiti ormai lisi, che ci identificano solo come il paese a vocazione industriale. Priolo è un paese che ha storia, cultura ed un futuro da valorizzare anche in questo senso.

Silvana Baracchi            

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com