breaking news

Noto-Pachino| Sequestrati 140 mila prodotti China

Noto-Pachino| Sequestrati 140 mila prodotti China
Cronaca
0
Contrasto al fenomeno della contraffazione e commercializzazione e di prodotti insicuri.

Controlli alle attività commerciali cinesi sequestrati oltre 148 mila prodotti. La Guardia di Finanza ha portato a termine una operazione nei confronti di soggetti cinesi allo scopo di controllare il rispetto della  normativa vigente in materia di contraffazione e sicurezza dei prodotti che ha condotto al sequestro di 148.032 articoli . Il settore della sicurezza dei prodotti posti in commercio costituisce per la GDF una priorità operativa considerati i rischi che il consumatore attirato da prodotti posti in vendita a prezzi bassi, è portato a non valutare opportunamente acquistando merce non conforme rispetto agli standard di sicurezza imposti dalla normativa dell’UE e nazionali gli interventi eseguiti nella giornata di lunedì scorso dai finanzieri ha portato al sequestro di prodotti nei confronti di 5 negozi nella provincia siracusana. Noto e Pachino sono stato i centri più colpiti. Sono state rilevate irregolarità connesse con la detenzione per la rivendita di vari prodotti tra i quali cosmetici, giocattoli, bigiotteria, ferramenta e utensileria varia. Materiali elettronici, prodotti informatici, accessori per auto, privi di marchio di conformità CE (spesso dissimulato dal logo China Export. nonchè prodotti per l’igiene e la cura della persona. E’ bene precisare che il consumatore incauto può incorrere in una sanzione amministrativa e nella confisca del bene. Comprare merce contraffatta consapevolmente o non, lo espone inoltre a una serie di rischi. I più gravi dei quali riguardano la salute e la sicurezza personale, oltre a incentivare il proliferare di attività non rispettose delle attuali normative nazionali e comunitarie. L’azione della Guardia di Finanza si conferma a presidio della tutela degli imprenditori, onesti e della sicurezza pubblica, attraverso il contrasto all’evasione delle imposte e allo sfruttamento della manodopera low cost per la realizzazione di beni di scarsa qualità privi dei congegni e accorgimenti necessari per essere utilizzati in sicurezza”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com